CAMISANO – Un progetto che migliora l’illuminazione e la vivibilità del paese

Adelio Valerani
Il sindaco Adelio Valerani
Dopo un percorso cominciato nel dicembre del 2012, il Comune di Camisano vede ora ripagato l’impegno dell’amministrazione per quanto riguarda l’efficientamento dell’impianto di illuminazione pubblica, progetto che riguarda complessivamente 231 punti luce. Amministrazione e tecnici del Comune stanno vagliando il progetto definitivo per dare l’ok e proseguire, entro poco, alla realizzazione dell’intervento.

DAL LONTANO 2017 ALLA REALTÀ DEL 2019

“Finalmente dopo l’iter burocratico il progetto è realtà. Gli impianti erano stati da noi riscattati due anni fa, con consegna il 22 febbraio del 2017 – spiega il sindaco Adelio Valerani –. Poi abbiamo deciso di proseguire aderendo al progetto sovracomunale con un’apposita delibera consigliare, inviata a Scrp, la nostra società partecipata, insieme ad altri 18 Comuni del territorio. Sono seguiti lo sviluppo della progettazione, la gara generale per la realizzazione e la manutenzione futura”.
Il progetto consiste nell’efficientamento energetico degli impianti di illuminazione comunali, con ammodernamento della rete, risparmio energetico, riduzione dell’inquinamento luminoso, della CO2, nonché nell’ottimizzazione e innovazione dei servizi pubblici locali. I 19 Comuni che hanno sposato il progetto hanno nominato come Comune capofila Dovera: ciò per snellire le procedure di gara, affidandole a un unico interlocutore.

UN MUTUO VENTENNALE PER UN PROGETTO CHE MIGLIORA LA GESTIONE DEI PUNTI LUCE

“Dopo aver messo a nuovo tutti gli impianti, con pali e lampade a Led, pagheremo un mutuo ventennale di 33.000 euro, con un risparmio di circa 12.000 euro annui, comprensivi già di consumi e manutenzione”, commenta il sindaco. Da qualche settimana, insieme al vicesindaco e al tecnico comunale, sta verificando il progetto definitivo, per capire se quanto suggerito è stato accolto, per poi passare (a breve) al progetto esecutivo e alla realizzazione. Non mancherà il potenziamento della luce in zone ritenute bisognose di
cure particolari. Il progetto permetterà di gestire al meglio tutti i punti luce, interamente a Led e con la possibilità di regolare a quadro i gruppi e le intensità luminose delle vie.
“Un esempio – chiarisce Valerani –. La nostra maestosa piazza, ora illuminata con quattro lampade stradali, lo sarà, in futuro, con otto lampade decorative su quattro nuovi pali. Il progetto è stato redatto con spiccata professionalità, catalogando i punti luce in base a determinate caratteristiche e peculiarità”.

SODDISFAZIONE DA PARTE DEL SINDACO

Il primo cittadino è soddisfatto “anche perché abbiamo constatato che l’unione fa la forza e offre vantaggi in fase di gara. Senza il supporto e il coordinamento di Scrp, i piccoli Comuni come il nostro non avrebbero raggiunto un tale risultato”. Insomma, un importante intervento, che ha permesso di raggiungere molteplici obiettivi, migliorando la vivibilità del paese.