CREMA – Cpia, corso sulla cinematografia antimilitarista

Il Centro Provinciale Istruzione Adulti di Crema organizza il corso La Grande Guerra, breve storia del cinema antimilitarista.
Nella storia del cinema le tematiche d’impronta antimilitarista e pacifista hanno trovato maggiormente ispirazione dalla prima guerra mondiale piuttosto che dalla seconda o da altri eventi bellici che hanno segnato il secolo appena trascorso. La crudele disumanità, la spietata efferatezza e la folle insensatezza che hanno caratterizzato una guerra di trincea e di assalti alla baionetta costituiscono un inedito storico destinato a segnare nel profondo la memoria dell’umanità coinvolta in quell’immane massacro, e a sedimentare un trauma che ha lasciato una traccia profonda in tanti film negli anni successivi. Questo, forse, spiega in parte l’attenzione privilegiata che il cinema ha da sempre riservato alla prima guerra mondiale. La recente ricorrenza del Centenario della conclusione del conflitto è occasione importante per offrire una rivisitazione di questa immane tragedia dal punto di vista della storia del cinema.
Il corso propone di ripercorrere quest’importante pagina di storia del cinema tramite la visione commentata di spezzoni dei più significativi film bellici antimilitaristi dall’ epoca del muto sino ai nostri giorni. Un itinerario attraverso quasi un secolo di produzione cinematografica di diversi paesi, alla scoperta delle tante differenti angolature con cui il ricordo della guerra è stato rielaborato e consegnato a diverse generazioni di spettatori. La partecipazione al corso – tenuto da Massimo Lori – non richiede alcun prerequisito di base o competenza specifica, se non una sommaria conoscenza delle vicende belliche in oggetto e, naturalmente, un po’ di passione per il cinema.
Gli incontri si terranno il 20, 27 febbraio e il 6 e 13 marzo dalle ore 20 alle ore 22 presso la sede dl Cpia in via Brescia, 23 a Crema. Per informazioni e iscrizioni: centroeda@gmail.com, 0373/250832.