Atletica Estrada: ottimi riscontri a Magglingen

Ottimi riscontri agonistici per il gruppo cremasco dell’Atletica Estrada, impegnato nella tradizionale trasferta di Magglingen in occasione dell’Hallen Meeting, manifestazione indoor aperta a tutte le fasce d’età che vede la presenza al via anche di atleti olimpici. I 7 atleti cremaschi presenti sul gruppo dei 45 atleti del gruppo Estrada presenti alla manifestazione sono stati gli junior Davide Aiolfi e Enrico Pola, le allieve Federica Chiodo, Alice Facchi e Emma Corrado insieme all’ex campione italiano 2018 Emmanuel Musumary e la giovane cadetta Rachele Serina. Tanti debutti stagionali per gli atleti, in vista degli appuntamenti con i campionati nazionali indoor di categoria: la miglior prestazione la mette a segno il pesista Emmanuel Musumary, alla prima gara nella categoria allievi. Per lui nel giro di poche ore una doppia vittoria prima nella categoria superiore, 14.50m col peso da 6kg, poi con il peso da 5kg nella “sua” categoria allievi, dove chiude con 16.42 che lo piazza al secondo posto delle graduatorie nazionali. Ottima anche la prova della velocista Alice Facchi, che fa segnare il minimo di partecipazioni ai nazionali con un ottimo 7,97 nei 60 metri e 26,12 nei 200, tempo che potrebbe valere un posto in finale ai prossimi italiani. Molto bene anche la prova di Federica Chiodo, che torna a far segnare buone misure nel salto in lungo con 5,18, mentre nel salto triplo qualche problema di rincorsa la ferma a un 11,13 poco indicativo. Sempre nel salto in lungo cresce Emma Corrado che fa segnare 5.13 e poi si migliora sia nei 60 che nei 200, rispettivamente con 8,27 e 27.75. Sugli scudi anche l’ostacolista Davide Aiolfi, che mette a frutto il lavoro invernale andando ad abbattere i propri personali sia nei 200, da 24.32 a 23.85, che nei 400, da 53,05 a 52,88: dopo aver partecipato per la prima volta ai campionati italiani lo scorso giugno questi miglioramenti lasciano ben sperare in vista del debutto sul giro con barriere nella stagione outdoor. Insieme a lui si migliora anche il coetaneo Enrico Pola, che fa segnare con 2,09,43 il primato personale negli 800 indoor; per lui anche 55.80 nei 400. Positiva infine la prova dell’ostacolista Rachele Serina al debutto nella categoria cadette: prima un doppio miglioramento nelle distanze piane, con 8,38 nei 60 e 28,25 nei 200, il giorno successivo la “prima” sui 60 ostacoli con barriere da 76cm che le vale un tempo poco sopra i 10 secondi con buon margine di miglioramento.