GMG – Il diario dei cremaschi: catechesi sulla Parola, poi l’abbraccio a Francesco

Secondo giorno di catechesi, ieri, per i giovani cremaschi a Panama per la GMG: il tema è l’accoglienza della Parola. Come Maria che ha detto sì, quanto i giovani sono disposti a farsi interrogare dalla Parola? Monsignor Miglio, nella riflessione iniziale, ha sottolineato cinque passaggi: la Parola di Dio come chiamata; la Parola è un’invio, come l’andare; Maria viene mandata a servire, ogni missione è una chiamata a servire; servizio e gioia dello Spirito Santo come due dimensioni strettamente collegate; la durezza del cuore per l’accoglienza della Parola.

È seguita la condivisione fra i giovani circa la loro esperienza con la Parola di Dio. Dopo aver raccolto le riflessioni dei giovani, monsignor Miglio ha lasciato un invito ai giovani: “Diventate imprenditori della Parola di Dio; organizzatevi, iniziate a lavorarla”.

Il cardinale Bassetti, presidente della CEI, nella celebrazione della santa Messa ha posto l’accento sulla fiducia consegnando ai giovani una domanda: “Vale la pena fidarsi di Dio?”.

Nel pomeriggio i giovani si sono riversati sulla Cinta Costiera per il primo incontro con papa Francesco. In un clima festoso e raggiante, l’invito ai 250 mila presenti è quello di diventare “maestri e artigiani della cultura dell’incontro” e a mantenere “il sogno comune chiamato Gesù”.