GMG – Ieri la celebrazione d’inaugurazione. Oggi l’arrivo di papa Francesco

Con un twitt papa Francesco ha comunicato di essere in partenza per Panama, dove – com’è ben noto – si terrà la Giornata Mondiale della Gioventù. Intanto, ieri sera, i giovani hanno partecipato alla celebrazione di apertura. Gli organizzatori che alla santa messa erano presente 75mila persone, tra giovani, sacerdoti e vescovi; sono stati utilizzati 800 calici e 200mila particole sono state consacrate. A concelebrare, invece, c’erano 400 vescovi.Per la Cinta Costera innumerevoli erano le bandiere (di ogni Paese del mondo) che venivano sventolate. Sul palco, allestito presso la baia, una serie di gruppi musicali si sono alternati per tutto il pomeriggio con il compito di accogliere i giovani partecipanti. Ancora tanta musica dopo messa, quando si è svolto un concerto della pace e il cielo si è illuminato da innumerevoli colori grazie ai fuochi d’artificio.

LA SANTA MESSA

La celebrazione, svoltasi ieri, è stata presieduta da mons. José Domingo Ulloa Mendieta. Nell’Omelia l’arcivescovo ha ricordato la Giornata della gioventù di alcuni giorni fa nel distretto di Soloy, in cui hanno preso parte 12 Paesi in rappresentanza di 40 popoli indigeni. Per monsignor i partecipanti hanno mostrato la loro capacità di generare insieme risposte alla loro situazione di discriminazione ed esclusione, chiedendo giustizia e istruzione. Ha proseguito sollecitando i giovani a essere disponibili ad ascoltare Dio e nutrirsi dell’Eucarestia, “nutrimento spirituale per affrontare le sfide della vita”. Ribadendo che i protagonisti della Gmg sono i giovani, ha sottolineato che la Chiesa si fida di loro perché sono in grado di realizzare cambiamenti e trasformazioni. Ha concluso ricordando i patroni della Gmg, uno a uno fino a san Oscar Romero al cui nome si è innalzata una grande ovazione.