Ac Crema 1908: la festa di Natale!

Si respirava tutta l’energia che gli uomini e le donne di sport portano con sé e tutta la magia che il Natale sa trasmettere ieri durante la tradizionale festa per lo scambio degli auguri dell’A.C. Crema 1908 al Centro Giovanile San Luigi. Bambini, giovani e adulti, uniti dalla passione per il calcio e dal desiderio di sentirsi sempre parte di una grande famiglia, hanno accolto il Presidente Enrico Zucchi, che, incantato dagli sguardi attenti dei piccoli, ha rivolto alla platea gli auguri per un sereno Natale: “I piccoli calciatori – ha esordito Zucchi – sono fonte di un’energia positiva per tutti noi. La loro crescente passione e la loro gioia di vivere sposano perfettamente lo spirito del Natale. In ogni calcio dato al pallone dai piccoli, vedo la loro voglia di imparare, di crescere tecnicamente ed umanamente, di apprendere le regole e la disciplina, di fare propria l’importanza del dono e ciò mi riempie il cuore di gioia”. Donarsi agli altri per arricchirsi. Non solo sotto Natale, ma in ogni momento della vita. È questa la filosofia che anima la società nerobianca 365 giorni l’anno, da quando ha avuto inizio “Sportabilità”, un ambizioso progetto di inclusione sociale, cofinanziato da Fondazione Cariplo, Regione Lombardia e Associazione Crema Popolare per il Territorio, di cui l’A.C. Crema 1908 è ente capofila, che ha concluso pochi mesi fa la fase sperimentale e che oggi dovrà continuare sulle proprie gambe. “Il Centro Giovanile San Luigi diventerà la patria dell’inclusione sociale, affinché questa possa espandersi in ogni angolo di vita. Di tutti, ma soprattutto degli sportivi, perché gli sport di squadra insegnano ad essere generosi e a donarsi agli altri senza riserve». Inclusione, però, non è solo generosità. Ma anche tenacia e determinazione. Lo dimostrano i Campioni d’Italia dell’A.C. Crema 1908 non vedenti, che sono imbattuti dall’inizio della nuova stagione sportiva: “Sono un esempio quotidiano per tutti noi” ha detto Zucchi. La reunion nerobianca è stata, però, anche occasione per fare un bilancio della stagione sportiva in corso: “La situazione complessiva è buona, ma non è nostra abitudine sederci sugli allori. Raggiunto un obiettivo è buona cosa adoperarsi da subito per conseguirne uno ancora più alto” ha continuato, rivolgendosi in particolare agli Allievi e ai Giovanissimi, che dovranno allenarsi duramente per classificarsi tra le prime otto squadre del girone, al fine di partecipare, il prossimo anno, al Campionato Élite: “Le categorie dei Giovanissimi e degli Allievi sono state oggetto di rivisitazione dalla Federazione competente, la quale ha stabilito che dal prossimo anno vi sarà un nuovo Campionato, il Campionato Èlite, cui parteciperanno 32 squadre, provenienti da tutto il territorio regionale, divise in due gironi. A questo avranno accesso le prime 8 squadre degli attuali 4 gironi. Dunque, diamoci da fare”. Buono anche il bilancio per la Juniores Nazionale e per la prima squadra, per la quale ha ricordato l’alto obiettivo di raggiungere una categoria superiore. Entusiasta per questi primi mesi in casa nerobianca, anche Andrea Baretti, direttore tecnico del settore giovanile: “Sono felice di trascorrere a Crema il primo Natale. Qui ho trovato competenza e professionalità. L’obiettivo è quello di dare sempre il massimo per offrire ai giovani un’occasione di crescita, non solo sportiva, ma anche umana. Il tempo da giugno ad oggi è volato: questo significa che abbiamo fatto molte cose”. Anche se molte ne restano da fare. Tra queste la realizzazione del Campus estivo targato Real Madrid, che si terrà al San Luigi dal 10 al 14 giugno 2019, per cui è già possibile effettuare l’iscrizione. Per qualsiasi informazione ci si può rivolgere alla sede della società presso il Centro Giovanile San Luigi. Tirate le somme, ogni calciatore ha ricevuto in dono l’album fotografico, che la società realizza ormai da anni, trascritto anche in Braille per gli atleti non vedenti. Così, con la gioia dei piccoli di ricercare il proprio volto nell’album, l’A.C. Crema si è data appuntamento al prossimo anno, con la convinzione, manifestata dal Direttore Generale Giulio Rossi, di “proseguire con determinazione il proprio progetto sportivo e sociale”.