Truffe – Carabinieri di casa in casa per fornire consigli agli anziani su come difendersi

Il maggiore Carraro questa mattina a Quintano per un incontro con gli ultrasessantacinquenni

Al fine di contenere il fenomeno delle truffe ai danni degli anziani che nelle ultime settimane ha mietuto ancora delle vittime, l’Arma dei Carabinieri ha cambiato strategia. Oltre alle conferenze nei vari Comuni cremaschi svolte dal comandante della Compagnia di Crema, Maggiore Giancarlo Carraro (l’ultima è di questa mattina a Quintano), utili a fornire consigli su come difendersi da persone che si approfittano delle cosiddette fasce deboli, i militari dell’Arma sono pronti ad andare casa per casa al fine di incontrare gli anziani e consegnare loro un opuscolo con gli stessi consigli enunciati dal maggiore nel corso degli incontri.

I primi a portare avanti questa nuova iniziativa sono stati i militari della stazione di Romanengo. In tutti i 48 Comuni cremaschi i carabinieri andranno casa per casa facendo visita agli anziani per portare una parola di conforto e al contempo sensibilizzarli sul problema al fine di consentire loro di condurre una vita più serena. Nell’occasione sarà appunto consegnato l’opuscolo con i consigli che possono rivelarsi fondamentali per difendersi da truffe, raggiri e furti in abitazione.