MUSICA – Nel nuovo album di Eros Ramazzotti anche il producer cremasco Cino

Cino, producer cremasco di successo

“Per le strade una canzone” e “Una vita nuova”, questi i titoli dei due pezzi scritti da Cino, il primo producer italiano a scrivere per l’interprete di “Despacito”. Eros Ramazzotti e Luis Fonsi uniscono le forze nel nuovo album “Vita ce n’è”, in uscita venerdì scorso e pubblicato da Universal Music Italia.

“Per le strade una canzone” è il titolo del brano in cui Eros duetta con Luis Fonsi, la superstar portoricana. La mente dietro a questo brano è un giovane dj/producer cremasco, co-autore e compositore della musica da cui è partita la scrittura del brano.
Per lo stesso album, Cino ha composto la musica e collaborato alla scrittura di “Una vita nuova”. Entrambi i pezzi, scritti insieme a Federica Abbate e Cheope, saranno tradotti in lingua spagnola e faranno il giro del mondo in un tour internazionale che toccherà i più grandi stadi e palazzetti europei.

Cino, all’anagrafe Mattia Cerri, è DJ e producer in esclusiva per Warner Chappell, la società editoriale di Warner Music Group. Ha prodotto e coscritto singoli per Marracash, Ghemon, Federica Abbate e Alessandra Amoroso, i quali sono stati pubblicati dalle più importanti case discografiche major ed indipendenti italiane (Universal Music, Warner Music, Sony Music, Carosello Records). Lavora anche come sound designer e music selector presso Sound Identity, una boutique sonora che vanta nel suo portfolio clienti alcuni dei top brand della moda, come Valentino,
Ermenegildo Zegna, Dolce&Gabbana, Excelsior Milano, Ferrari, Pirelli, Huawei, Italia Independent, Ovs e molti altri.

“Il mio percorso non è mai stato lineare. Chi se lo sarebbe aspettato che un ragazzino scalmanato che girava con il motorino senza casco per le campagne cremasche finisse prima a suonare musica house davanti a migliaia di persone e poi a scrivere il singolo di Eros Ramazzotti con Luis Fonsi, l’uomo che ha infranto ogni record musicale al mondo con “Despacito” – ha spiegato Mattia Cerri -. La cosa che mi rende più orgoglioso di questi due brani è che per scriverli, siamo partiti da una mia idea di beat e di musica che poi sono stati conservati nella produzione finale”.