Offanengo – Con la droga davanti all’oratorio, richiedente asilo in manette

Droga e contanti sequestrati allo straniero

Aveva scelto il parcheggio dell’oratorio di Offanengo per incontrare potenziali acquirenti di stupefacenti ma i Carabinieri lo hanno arrestato. Protagonista un cittadino del Gambia in Italia con un permesso per motivi umanitari.

L’intervento dei militari dell’Arma di Romanengo è avvenuto nel pomeriggio di lunedì a seguito di alcune segnalazioni di genitori che da giorni avevano notato lo straniero gironzolare nei pressi del centro parrocchiale con fare sospetto. I militari hanno effettuato quindi alcuni servizi di osservazione utili a identificare e rintracciare il giovane che “l’altro pomeriggio – spiega il maggiore dei Carabinieri, Giancarlo Carraro – si è avvicinato in bicicletta all’oratorio; nel parcheggio erano presenti alcuni giovani che lo stavano attendendo. Alla vista dei militari in uniforme i ragazzi si sono immediatamente dileguati, mentre addosso allo straniero sono state rinvenute alcune dosi di stupefacente di tipo hashish per un peso complessivo di oltre 70 grammi. Il tutto è stato sequestrato e lo straniero accompagnato in caserma dove è stato dichiarato in stato di arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio”.

Dopo due notti in camera di sicurezza, l’arrestato è stato tradotto nella mattinata di mercoledì davanti al giudice del Tribunale di Cremona “ove è stato condannato ad un anno di reclusione e 1200 euro di multa. Alla luce di quanto occorso, la Prefettura di Cremona ha emesso un provvedimento di revoca del permesso provvisorio disponendo l’espulsione dal territorio nazionale del richiedente asilo, che aveva trovato alloggio in una comunità di Salvirola”.