CREMA – Gran finale per il progetto editoriale di alternanza scuola-lavoro del Racchetti-da Vinci

Gran finale per il progetto di alternanza Scuola-Lavoro curato dalla casa editrice Linee Infinite Edizioni presso il liceo Racchetti-da Vinci: giovedì sera in Santa Maria di Porta Ripalta una rappresentanza dei ragazzi che hanno partecipato al progetto (sono state coinvolte 12 classi) ha presentato alla città il lavoro svolto, in quasi un anno di attività. Gli studenti, intervistati da loro compagni e con l’accompagnamento musicale curato da altri due liceali, hanno illustrato il lavoro svolto: dalla stesura dei racconti, motivandone la scelta singola o a gruppo, all’attività di grafica, marketing, pubbliche relazioni e commerciale. Incalzati dalle domande gli studenti dell’indirizzo scientifico e classico hanno spiegato perché hanno scelto la loro trama di racconto, la passione per la scrittura, l’intenzione o meno, di proseguire anche in ambito professionale su questa strada. Per tutti l’esprienza è stata davvero arricchente e anche se la scelta universitaria sarà più “scientifica” il lavoro svolto ha permesso di scoprire tanti aspetti legati al mondo dell’editoria che prima non  conoscenvano.

“Dobbiamo ringraziarvi per l’impegno e per avere dimostrato la passione, che è alla base di ogni successo” ha dichiarato la sindaco Stefania Bonaldi intervenuta dopo le parole entusiaste del Dirigente Scolastico Claudio Venturelli. Dopo le presentazioni in biblioteche, librerie, festival InChiostro di Crema i volumi Open Mind, Tempesta d’idee e Racconti Paralleli ora possono spiccare il volo per una distribuzione ancora più ampia. Il progetto editoriale condotto da Simone Draghett – che nel suo intervento ha sottolineato non solo l’ottima riuscita della proposta ma anche l’amicizia che è nata nel gruppo – alla luce del successo ottenuto, verrà riproposto anche quest’anno.