Romanengo – Lavori alle chiese, l’iter procede

Romanengo
Nella veduta aerea del centro di Romanengo

A che punto è l’iter procedurale per arrivare all’intervento alla chiesina di piazza Di Rauso e alle coperture della chiesa parrocchiale? Se lo chiedono in molti a Romanengo e il parroco don Emilio Merisi ha voluto rispondere, tranquillizzando, utilizzando il bollettino settimanale disponibile in chiesa. “Tutto procede bene – spiega il sacerdote – anche se l’iter è lunga perché contempla passaggi necessari per il rispetto della legge e la salvaguardia dei beni”.
Lo scorso 23 ottobre è stata depositata dalla Curia di Cremona presso la Sovrintendenza la documentazione relativa ai lavori di restauro e recupero della chiesina. Il tutto per l’ottenimento dell’autorizzazione a procedere indispensabile per il via ai lavori. Si tratta dell’ultimo step che non dovrebbe tardare a chiudersi visto che, come scrive don Emilio: “i tecnici hanno sempre tenuto informata la Sovrintendenza sullo stato di avanzamento del progetto con incontri per chiedere consigli”.
Procedura seguita anche per la ristrutturazione del tetto della chiesa parrocchiale. “C’è stato un incontro tra i nostri tecnici e quelli della Sovrintendenza la scorsa settimana – informa il parroco – per avere precise indicazioni. A giorni verrà consegnato l’elaborato che dovrà essere valutato dall’Ufficio Beni Culturali della Curia che dovrà poi farlo pervenire alla Sovrintendenza. Anche in questo caso, quindi, siamo in dirittura d’arrivo”.
Per quel che concerne la chiesina il nullaosta dovrebbe arrivare entro metà febbraio, dopodiché potranno essere avviati i cantieri. Per la copertura della parrocchiale servirà qualche mese in più di pazienza.