Credera-Rubbiano-Rovereto: il Medagliere dei Caduti esposto in Comune

Il sindaco Guerini Rocco riceve il Medagliere dai presidenti delle Sezioni combattentistiche

Il Medagliere con i nomi dei 38 soldati di Credera e frazioni morti nella Prima Guerra Mondiale è ora esposto in Comune. Dopo la solenne manifestazione del 28 ottobre organizzata dalle Associazioni dei Combattenti, Reduci e Simpatizzanti – con il ricordo dei Caduti, la rappresentazione curata dagli alunni della classe quinta della scuola primaria crederese e i discorsi di rito – il quadro con le medaglie e la pergamena con tutti i nominativi sono stati consegnati al sindaco Matteo Guerini Rocco dai presidenti delle tre sezioni combattentistiche: Serafino Ferla, Amilcare Polastri e Giuliano Moretti. Un gesto significativo per non dimenticare chi ha dato la vita per la Patria.

Ricordiamo ancora i nomi dei 38 soldati medagliati: Domenico Allocchio, Costante Balzari, Battista Bassi, Giuseppe Boffelli, Francesco Cazzulani, Angelo Cisari, Giuseppe Cortesi, Tarcisio Cortesi, Attilio Dossena, Giuseppe Facchi, Luciano Facchi, Angelo Fusar Bassini, Enrico Gritti, Giuseppe Lodovico Guerrini, Pietro Lampugnani, Attilio Marchesi, Francesco Moretti, Pietro Mussa, Bassano Vincenzo Mussi, Angelo Nichetti, Francesco Ogliari, Camillo Pamovio, Domenico Patrini, Gabriele Patrini, Antonio Piva, Paolo Giuseppe Piva, Bassano Quintini, Luigi Rossi, Giovanni Samarani, Giovanni Tavani, Giovanni Tessadori, Pietro Tonelli, Giuseppe Uggè, Pietro Giovanni Uselli, Lorenzo Zanelli, Francesco Zemiti e Giuseppe Zuffetti.