Crema – Operazione Make-up, i Cc fermano sodalizio dedito ai furti di cosmetici

Il maggiore Carraro e i suoi uomini in conferenza stampa davanti a una piccola parte della refurtiva recuperata

Al termine di due anni di indagini i Carabinieri sono riusciti a fermare un sodalizio dedito ai furti in aziende di cosmesi, e non solo. Sono finiti in carcere 4 romeni e un italiano e agli arresti domiciliari altri 2 italiani e 4 romeni. In tutto 11 persone, dieci delle quali ritenute responsabili dei colpi in concorso perpetrati a danno di numerose aziende del Cremasco e della Bergamasca; l’undicesimo è finito in manette, invece, per detenzione di droga e di una pistola replica oltre che per essere stato trovato in possesso di 11mila euro che gli inquirenti ipotizzano essere provento dell’attività di spaccio. Gli arresti sono stati effettuati l’altra notte dai Carabinieri della Compagnia di Crema con la collaborazione dei colleghi di Casalmaggiore, Cremona, Rho e San Donato. Settanta uomini che si sono mossi su un vasto territorio, tra Cremasco e Milanese, al termine di una lunga investigazione che ha consentito di recuperare refurtiva per 500mila euro (oltre 100mila confezioni di prodotti di cosmesi oltre ad una minima quantità di accessori d’abbigliamento griffati) restituita ai legittimi proprietari.

La notizia è stata comunicata in conferenza stampa questa mattina dal maggiore dell’Arma Giancarlo Carraro.

Seguono aggiornamenti