LA SANTA MESSA DEL VESCOVO AL CIMITERO

Solennità dei Santi e Commemorazione di tutti i fedeli defunti. Come da tradizione, questo pomeriggio, alle ore 15, il vescovo mons. Gianotti ha celebrato una Messa di suffragio per tutti i fedeli defunti nel portico della chiesa del cimitero maggiore di Crema. Le previsioni davano pioggia, ma invece il cielo s’è liberato e n’è venuta anche qualche ora di pallido sole. 

Rivolgendosi ai fedeli presenti il vescovo Daniele ha commentato le letture della solennità. Innanzitutto quella dell’Apocalisse dove Giovanni vede la moltitudine dei santi che adorano Dio. “La comunione dei santi che proclamiamo nel Credo – ha detto – interessa tutti noi perché tutti siamo santi. La santità è un dono di Dio per tutti noi. Le beatitudini, che abbiamo ascoltato nel Vangelo, sono la via che il Signore ci pone davanti perché facciamo fruttificare il dono c’è ci ha dato. Tutto ciò non da soli, ma nell’unione nella comunione di santi che è la Chiesa, lievito per far entrare nel mondo la santità.”

E ha concluso: “Questa santità  è già realizzata nei santi del cielo. I quali non sono lontani da noi: la comunione dei santi è anche con coloro che vedono Dio faccia a faccia. Anche con i defunti.” Nel caso ha ricordato che un tempo i cimiteri erano attorno alle chiese perché la comunità dei credenti, nella celebrazione liturgica, si sentiva unita con loro. “Anche se le consuetudini oggi sono cambiate, la realtà è ancora la stessa. Affidiamoci dunque alla protezione dei da e preghiamo per i nostri cari defunti.”

Il vescovo Daniele sarà ancora domani al cimitero alle ore 10.00 per celebrare la S. Messa a suffragio di tutti i caduti. 

Una Messa sarà celebrata anche alle ore 15.00.