Crema 1908 non vedenti: buona la prima!

Buona la prima, si dice. Il Crema 1908 non vedenti ha vinto 5-0 la prima partita di campionato che ha disputato nella mattinata di domenica 28 ottobre al Centro di aggregazione giovanile San Luigi contro ASD Disabili Roma 2000. Le premesse erano buone: la squadra ha vinto lo scorso campionato italiano, è appena tornata da un Torneo ad Amburgo dove ha dimostrato di saper competere con i colleghi delle altre nazioni e ha iniziato la preparazione atletica ad agosto. Insomma, un esordio niente male anche se il risultato non era così scontato. La Roma è una squadra forte che ha preparato la partita contro il Crema, consapevole di affrontare i campioni d’Italia. Eppure il Crema non si è fatto trovare impreparato e la partita si è conclusa con 5 reti a zero per i nerobianchi: 4 gol del bomber, Paul Iyobo e 1 gol di Francesco Cavallotto. Una partita sofferta poiché nonostante la vittoria, Cavallotto si è infortunato riportando una ferita al ginocchio che gli ha comportato la corsa al pronto soccorso, qualche punto di sutura e una settimana senza allenamenti. “Ma niente di grave” assicura lo stesso Cavallotto “sono pronto per entrare in campo contro il Firenze, una delle squadre che più temiamo del campionato”. Il gol di Cavallotto è arrivato su punizione: “Sono contento di come sia andata sia perché abbiamo vinto – ed era importante per noi partire bene – sia perché abbiamo giocato un’ottima partita nonostante l’assenza del nostro capitano, El Chino (Luigi Bottarelli) e di Rollye Vasquez in difesa. Timpano, Cantoni e Premoli se la sono giocata egregiamente, praticamente la Roma ha avuto una sola occasione. Siamo sempre più uniti, consapevoli e determinati. Dobbiamo continuare così anche nelle altre gare, a maggior ragione ora, che ci aspettano due trasferte impegnative”. Cavallotto si riferisce all’ASD Quarto Tempo Firenze e all’ASCUS Lecce, due formazioni davvero forti che contano tra le fila giocatori preparati che militano da anni in Nazionale. Ma il morale dei nerobianchi è alto, i ragazzi sono molto soddisfatti di questo primo straordinario risultato e pronti ad entrare nel vivo del campionato, ora che hanno rotto il ghiaccio. E chi più di tutti lo ha rotto è Davide Premoli, che per la prima volta ha giocato tutta la partita da titolare: “Un’emozione straordinaria” ci ha raccontato Premoli “All’iniziale timore di non reggere per tutta la partita è subentrata l’adrenalina e la voglia di fare sempre meglio. Credo di aver giocato discretamente e mi sono anche divertito. Sono contento di come sia andata per la squadra e per me. Mi auguro di poter giocare ancora presto perché riesco a crescere e ad apprendere meglio”. Il prossimo incontro per l’AC Crema 1908 non vedenti si terrà domenica 11 novembre alle ore 15 contro Asd Quarto Tempo a Firenze.