RONALD LAUDER – Dopo l’attacco in Pennsylvania, invita a prestare attenzione a ogni minaccia

ronald lauder
A parlare, dopo un paio di giorni dallo spiacevole accaduto in Pennsylvania dove Robert Bowers ha ucciso 11 persone radunate durante lo Shabatt (la preghiera settimanale degli ebrei), è il presidente del Congresso ebraico mondiale Ronald Lauder. “L’orribile atto di terrore che ha avuto luogo sabato alla Sinagoga della Congregazione dell’Albero della Vita a Pittsburgh ha lasciato tutte le comunità ebraiche, sia negli Stati Uniti sia all’estero, in uno stato di shock assoluto. Da tempo segnaliamo il forte aumento dell’antisemitismo, dell’estrema destra come dell’estrema sinistra, e abbiamo pregato che i numerosi incidenti a cui abbiamo assistito di recente, atti di vandalismo e profanazione di proprietà, non si trasformassero mai in morti”. “I nostri peggiori incubi – ha proseguito Lauder –  si sono avverati: persone innocenti sono state uccise e ferite per il semplice crimine di essere ebrei”. Lauder invita a essere “vigilanti e fare in modo che ciò non accada mai più”. Alle autorità l’imperativo di prendere sul serio ogni minaccia, per quanto innocua possa sembrare e garantire che ogni comunità ebraica e le loro istituzioni siano sicure e protette; a tutti l’obbligo morale di “condannare fermamente ogni forma di antisemitismo o xenofobia si manifesti”: non possiamo “permetterci di desensibilizzarci ai pericoli veramente reali che possono manifestarsi” e dobbiamo restare “uniti nell’inequivocabile denuncia e nel messaggio chiaro che non permetteremo al terrore di vincere”.