CREMONA – Domenica 21 concerto d’archi pro UNICEF

dav

Domenica 21 ottobre a Cremona nella Chiesa di Santa Maria Maddalena alle ore 17 si terrà il concerto del Solo d’Archi Ensemble con la partecipazione del Maestro Matteo Fedeli.

Il concerto è promosso dal Consorzio Liutai ‘Antonio Stradivari’ di Cremona, dal Kiwanis Club Cremona Onlus e gode del Patrocinio del Comune di Cremona, della Camera di Commercio di Cremona e del Touring Club Sezione di Cremona.

La manifestazione è inserita nel progetto ‘Suoni d’Autore’ ed è dedicata a Unicef per volontà dei Maestri Liutai Daniele Scolari e Stefano Conia.

In occasione del concerto verranno raccolti fondi a favore dell’emergenza in Indonesia, duramente colpita dalle recenti calamità naturali, terremoto e tsunami, a seguito dei quali è stato rilevato un elevato numero di minori separati dalle famiglie.

In particolare, l’Unicef sta aiutando il Ministero degli Affari Sociali a implementare il database “Primero”, l’unico sistema disponibile in Indonesia per l’identificazione e il ricongiungimento familiare dei minorenni separati e non accompagnati.

‘Suoni d’Autore’ è un progetto che racchiude al suo interno diverse iniziative come il sostegno ai giovani musicisti con masterclass e concerti dedicati e la diffusione della musica classica con concerti rivolti a tutti, non solo esperti, in location particolarmente suggestive e facendo conoscere strumenti molto rinomati e solitamente inaccessibili ai più.

Matteo Fedeli, inoltre, dedica un’attenzione e un interesse speciale a iniziative dedicate alla solidarietà. E’ testimonial, insieme ad Amanda Sandrelli, dell’Associazione Amici delle Piccole Figlie – Hospice di Parma e si esibisce regolarmente per Enti quali l’Ordine di Malta e La Nostra Famiglia. Per questa particolare occasione il Maestro suonerà il rarissimo e pregiato violino Zosimo Bergonzi del 1750 gentilmente concesso dall’Atelier Eric Blot.

Il Solo d’Archi Ensemble è un’orchestra d’archi formata da 18 elementi, che coinvolge rinomati artisti e giovani talenti, già impegnata in stagioni concertistiche in prestigiose location come la Società del Giardino, il Teatro Olimpico di Vicenza e la Fondazione Ca’ Granda di Milano.

A Cremona eseguirà alcune composizioni per orchestra d’archi, quali l’Andante Festivo di Sibelius e il celebre Valzer di Shostakovich e accompagnerà il solista Matteo Fedeli nella Danse Macabre di Camille Saint-Saëns, nella Melodia di Tchaikovsky Op. 42, in una pagina dell’opera ‘I Lombardi’ di Giuseppe Verdi e nella composizione ‘Elegia: la ruota della vita’ appositamente scritta ed eseguita in prima assoluta lo scorso anno. Sorto nel 1996, il Consorzio Liutai ‘Antonio Stradivari’ Cremona rappresenta circa 60 Maestri Liutai professionisti che lavorano a Cremona e in provincia di Cremona.

L’ente ha lo scopo di promuovere e valorizzare la liuteria contemporanea cremonese, che opera nel rispetto della tradizione artigianale.

Per salvaguardare il lavoro dei liutai, il Consorzio ha messo a punto, in collaborazione con la Camera di Commercio e le Associazioni Artigiane, il Marchio “Cremona Liuteria”: di proprietà del Consorzio, garantisce che lo strumento certificato è costruito artigianalmente da un maestro liutaio professionista cremonese.  Il Marchio è registrato in Italia e in altri 39 Paesi nel mondo.

Le attività promozionali del Consorzio Liutai spaziano da fiere internazionali a esposizioni presso i Conservatori e i Teatri d’Italia passando per attività di marketing territoriale. Da anni l’ente è impegnato in iniziative di internazionalizzazione.

Il Consorzio Liutai si è fatto promotore e ha partecipato in prima linea, assieme al Comune di Cremona, alla CCIAA di Cremona e alle principali istituzioni cremonesi, alla procedura per l’ottenimento da parte del Saper Fare Liutario del riconoscimento Unesco. Il 5 dicembre 2012, infatti, l’UNESCO ha iscritto il “saper fare liutario” della Città di Cremona nella lista rappresentativa del Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

Alcuni brani del concerto di domenica verranno suonati su strumenti a marchio “Cremona Liuteria” realizzati dai Maestri Liutai Consorziati. Il Kiwanis Club è una organizzazione mondiale di volontari impegnati all’aiuto concreto, attraverso sensibilizzazioni o raccolte fondi, di bambini e adolescenti in difficoltà, sia a livello mondiale che locale: il nostro motto, infatti, è servire i bambini nel mondo.

L’ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento posti.