Sergnano – 45 anni con l’Avis

Parata di sezioni alla festa per i 45 anni dell'Avis di Sergnano

Quarantacinque anni di attività non possono trascorrere inosservati. L’Avis di Sergnano ufficialmente ha incominciato a muovere i primi passi all’inizio del 1973 anche se in vero già nel ’72 aveva fatto parlare di sé. Domenica ha festeggiato l’importante traguardo raggiunto con tante consorelle della provincia di Bergamo e Cremona, una trentina complessivamente. Tra gli intervenuti il presidente Avis Bergamo, Artemio Trapattoni, il referente della zona 13 bergamasca, Danilo Milani e il sindaco di Sergnano, Gianluigi Bernardi, da sempre direttore sanitario dell’Avis del suo paese.
Molto partecipata la sfilata sulle note della locale banda ‘San Martino’, diretta dal maestro Emanuele Cristiani. Sono seguite la commemorazione degli avisini defunti e la Messa in chiesa parrocchiale celebrata dal parroco don Francesco Vailati. Facendo gli onori di casa, la presidente Elena Benelli (il vice presidente è Giacomo D’Alessio, l’ amministratore è Giampietro Ingiardi, il segretario Massimo Merini) , già segretaria e amministratrice dell’Avis sergnanese, ha ringraziato quanti sono intervenuti alla cerimonia per il 45esimo di fondazione e gli avisini (i donatori sono 139) per il lavoro svolto, accennando ai miglioramenti fatti dalla ricerca per la tutela della salute di chi dona e di chi riceve; ha ricordato i soci fondatori, i donatori defunti e quanti, a vario titolo, si sono prodigati e collaborano per la crescita dell’associazione. Dopo i saluti del sindaco e del referente della zona 13 di Bergamo, cui Sergnano fa riferimento, si è proceduto alla premiazioni dei donatori, davvero tanti. La giornata è proseguita al ristorante.