Pellegrini cremaschi: Un tuffo nella città eterna

Seconda giornata di pellegrinaggio per i 63 cremaschi partiti alla volta di Roma per partecipare, domani mattina in piazza San Pietro, alla liturgia di canonizzazione di Paolo VI, di Francesco Spinelli e di mons. Romero, oltre ad altri cinque beati.
Dopo la Messa in albergo, la giornata è stata dedicata a un tuffo nella città eterna.
Al mattino su un bus turistico scoperto, partendo dalla piazza San Pietro e, dopo un tour di un’ora e mezza, ritornandoci ancora. Dall’alto del pullman i Cremaschi hanno ammirato il Tevere, il Colosseo, piazza Venezia, Santa Maria Maggiore, San Giovanni in Laterano, il Cellio, il Circo Massimo, Santa Maria in Cosmedin e la bocca della verità… e tanto altro.
ll tutto spiegato da una guida specializzata che ha anche illustrato le vicende della basilica di San Pietro, concluso il tour e tornati nella piazza del primo degli Apostoli. Ma non siamo riusciti ad entrare in basilica per la lunghissima fila ai metal detector.
Via dunque alla casa Pastor Bonus per un ottimo pranzo.
Nel pomeriggio visita – questa volta a piedi!!! – della Roma barocca. Cioè: Trinità dei Monti, colonna dell’Immacolata, Fontana di Trevi, i palazzi della politica.
A questo punto il vescovo Daniele ha fatto visitare ai cremaschi il collegio Capranica dove ha studiato per nove anni. È il Collegio più antico di Roma, costruito per la formazione dei sacerdoti, soprattutto di quei giovani che avevano pochi mezzi finanziari.
Ospita 50 seminaristi o preti che studiano alle facoltà teologiche di Roma. Il vescovo l’ha frequentato durante i cinque anni di formazione teologica e poi per gli altri quattro anni della facoltà teologica. Il collegio è al servizio della basilica di Santa Maria Maggiore. Dopo la visita, preghiera nella cappella del collegio e saluto al rettore.
Da qui s’è ripreso il percorso barocco, passando per il Pantheon, la chiesa di San Luigi ai francesi con le celeberrime tele di Caravaggio e la meravigliosa piazza Navona.
A questo punto la stanchezza ha avuto la meglio. Tutti in pullman, breve giro per Roma by night e arrivo in albergo.
A domani, con grande entusiasmo!

Questo slideshow richiede JavaScript.