SERGNANO – Festa d’autunno. Tanti i gruppi e associazioni in azione

festa a Sergnano
Uno scatto risalente al 2017
Oggi andrà in scena la ‘Festa d’autunno’, evento che si rinnova da anni e che ha sempre grande successo. In azione diversi gruppi e associazioni, che collaborano fattivamente con la commissione ‘Tempo libero’, espressione dell’amministrazione comunale, che coordina la manifestazione. Gruppo Micologico, ‘Cavalli d’acciaio’, Avis, Panificatori di Crema per conto dell’Anmil, gruppo pescatori, saranno di nuovo in azione per far vivere una giornata che inizierà alle 10.30 per concludersi alle 20.

FUNGHI

“Noi del gruppo micologico saremo in campo da stamattina alle 4 per la raccolta funghi. Raggiungeremo Alpi e Appennini dove dovremmo ottenere un buon risultato. La fioritura è stata significativa e torneremo a casa con parecchie specie, questo è l’auspicio, che saranno poi catalogate nel pomeriggio da amici micologi. Purtroppo all’appello ne mancheranno almeno 50-60, quelle autoctone per la siccità che ha colpito il nostro territorio, la pianura Padana. Scenderemo così, presumibilmente, dalle 250 dello scorso anno alle 200 specie, commestibili e non, di stavolta”.

PANE PER CURE PALLIATIVE DI CREMA

Anche l’Anmil (Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro), con l’Associazione panificatori di Crema, sarà già in azione oggi, per sfornare pane, focacce e pizzette. “Il ricavato della vendita andrà nuovamente a favore delle Cure Palliative di Crema – anticipa il presidente Anmil Provinciale, Mario Andrini –. Inoltre, quest’anno abbiamo in cantiere una giornata di studio con gli allievi delle scuole medie dell’obbligo di Ripalta Cremasca e Montodine sulle malattie professionali”. L’Anmil, oltre alla mostra, domani pomeriggio, dalle ore 18, favorirà la degustazione di polenta e funghi.

MAIS E MOLTO ALTRO

I ‘Cavalli d’acciaio’ proporranno invece alle 14.30 la trebbiatura del mais all’antica; alle 16 il coro alpini di Martinengo si esibirà in concerto sull’area antistante il municipio; alle 17, l’Avis proporrà la lavorazione delle carni di suino e la preparazione degli insaccati, cercando di realizzare il salame da record mentre il gruppo pescatori favorirà la degustazione di pesciolini.
Si comincia alle 10.30. Alle 11 è prevista l’inaugurazione con autorità e banda ‘San Martino Vescovo’ e “si andrà avanti per l’intera giornata. È una grande festa in cui si ‘parla’ di tradizioni e vecchi mestieri – ricorda Emanuele Scarpelli, esponente della commissione ‘Tempo libero’ –. Un evento che vale la pena vivere”.