Crema – Le iniziative per la Settimana mondiale dell’Allattamento al seno (1-5 ottobre)

In occasione della Settimana mondiale dell’Allattamento al seno (SAM2018), l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Crema attraverso il proprio Consultorio Familiare, il Punto Nascita ospedaliero, la Rete dei Consultori cremasca e l’ATS della Val Padana, promotrice del programma ‘Comunità Amica dei bambini’, organizzano iniziative finalizzate a sostenere l’importanza dell’allattamento materno, quale pratica che contribuisce in modo positivo alla salute della madre e del bambino, al corretto sviluppo fisico e intellettivo del bimbo e al suo stato di salute presente e futuro, oltre a favorire la relazione madre-figlio.

Una volta che la decisione di allattare è stata presa, la continuità e la qualità assistenziale, in particolare alla nascita e nell’immediato post-partum, è di vitale importanza per stabilire e mantenere l’allattamento al seno, la cui prevalenza rappresenta un indicatore strategico delle competenze culturali e organizzative di un sistema sanitario interessato a proteggere la salute dell’infanzia.

Allattare al seno è la pratica più naturale e benefica per nutrire un neonato

Non solo vantaggi per il bambino, ma anche per la mamma. L’alimentazione, oltre a provvedere al soddisfacimento del bisogno fisiologico della fame, è carica di valenze psicologiche. Essendo il cibo il primo rapporto che il bambino ha con il mondo, l’allattamento al seno rappresenta la prima forma di comunicazione in grado di condizionare le successive esperienze comunicative e relazionali. Di conseguenza, allattare, non si significa semplicemente offrire del latte ma aiuta la creazione del legame con il genitore.

Secondo l’OMS l’allattamento materno presenta notevoli vantaggi per il bambino:

  • con il seno il neonato trova il nutrimento perfetto, facilmente digeribile per il suo corpo in rapida crescita, nonché l’amore e la sicurezza di cui ha bisogno per svilupparsi come persona;
  • il latte materno contiene cellule vive e anticorpi che combattono i germi che minacciano la salute del bambino;
  • i bambini allattati al seno sono meno soggetti a malattie respiratorie e, in generale, subiscono meno ricoveri ospedalieri rispetto ai bambini alimentati con latte artificiale;
  • l’allattamento al seno è associato a una minore incidenza di allergie e obesità;
  • l’allattamento materno favorisce il legame madre-bambino, soddisfacendo e rafforzando il loro bisogno reciproco di stare insieme

Diversi benefici sussistono anche per la madre:

  • allattare subito dopo il parto favorisce il ritorno dell’utero alle sue dimensioni prima della gravidanza e previene le emorragie;
  • le madri che allattano al seno hanno un minor rischio di sviluppare il tumore alla mammella e all’utero prima della menopausa, nonché di soffrire di osteoporosi in età avanzata;
  • il latte materno non richiede preparazione né sterilizzazione. Gratis e dovunque, è sempre pronto alla giusta temperatura;
  • l’allattamento facilita la perdita dei chili in più presi durante la gravidanza;
  • allattare al seno con successo può ridurre il rischio di depressione post-partum.

L’allattamento è senza dubbio una forma di comunicazione molto importante tra madre e figlio. Quello che conta è cercare di vivere con gioia il momento della nutrizione in quanto l’atteggiamento della madre permette la serenità del bambino che, attraverso il contatto strettissimo con il corpo di chi lo ha messo al mondo, impara a conoscere il modo e le diverse emozioni che caratterizzano la vita umana.

LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA

• Lunedì 1 ottobre – Consultorio Familiare dell’Asst di Crema, in via Manini 21: laboratorio esperienziale dalle ore 11 alle 12. “Apprendere l’arte del massaggio infantile” per l’instaurazione armoniosa tra i genitori e il neonato, e scoprire insieme i benefici (dimostrazione a cura dell’ostetrica e della psicologa con formazione AIMI). Aula didattica di vi Gramsci 13, primo piano: incontro di gruppo dalle ore 15 alle 17 (promozione della salute in tema di primo soccorso).

• Martedì 2 ottobre – Sala Polenghi dell’Ospedale Maggiore: promozione dell’allattamento materno dalle ore 10 alle 14. Incontro rivolto a tutte le donne interessate con l’intervento dell’ostetrica e del pediatra disponibili a fornire consulenze individuali o di gruppo.

• Mercoledì 3 ottobre – Centro Socio Culturale di Rivolta d’Adda (Sala Giovanni XXIII), in via Stefano Renzi 5: promozione dell’allattamento maternoi e sana alimentazione dalle ore 14.30 alle 16.30. Incontro aperto alle donne in gravidanza e alle neo mamme. Disponibile uno spazio di allattamento e “baby pit stop”.

• Giovedì 4 ottobre – Consultorio Familiare dell’Asst di Crema, in via Manini 21: consulenze individuali in tema di vaccinazioni per la mamma e il bambino, dalle ore 9 alle 12. Consultorio Diocesano in via Frecavalli 13 a Crema: dalle 10 alle 12 incontro con psicologa e un’esperta (0-6 mesi); dalle 14 alle 16 incontro per mamme e papà con psicologa e un’esperta (0-12 mesi); dalle 21 incontro per mamme con bimbi da 1 a 3 anni con psicologa e counselor.

• Venerdì 5 ottobre – Consultorio Familiare Kappadue, via Capergnanica 8H a Crema: gruppo allattamento dalle 10 alle 12 con colazione in Consultorio, spazio aperto con la presenza dell’ostetrica e consulenze in allattamento dalle 14 alle 17.

(Informazione a cura di Barbieri Maria Damiana, Psicologa-Responsabile UO Consultorio Familiare e Barbara Bazzani, Process Owner Rete Integrata Materno Infantile)