Calcio: Crema 1908 non vedenti, le attività

Dopo la trasferta in Germania che li ha visti conquistare il terzo gradino del podio al torneo internazionale di Amburgo, gli atleti dell’A.C. Crema 1908 non vedenti, in attesa del Campionato Italiano che sta per cominciare, vanno a scuola. A dare lezioni di unicità. Lunedì 24 settembre, infatti, i nerobianchi racconteranno la loro esperienza di vita e di sport ai bambini della classe V della scuola primaria di Santa Maria della Croce. I bambini, che a scuola stanno trattando il tema dell’inclusione nell’ambito del progetto d’accoglienza “Nati per essere unici”, potranno confrontarsi con i nerobianchi, per comprendere fino in fondo che la diversità è ricchezza. “L’obiettivo del progetto – spiega l’insegnante Stefania Stagni – è quello di far capire ai bambini che anche le diverse abilità devono essere valorizzate. E che, con la forza e la tenacia, si va ovunque”. Le attività dei nerobianchi, però, non finiscono qui. L’A.C. Crema 1908 parteciperà anche al World Sport Tourism Show, la fiera del turismo sportivo ed accessibile che si terrà a Malpensa Fiere (VA) da giovedì 27 a domenica 30 settembre, nella giornata di venerdì 28 settembre, dedicata allo sport paralimpico. Nell’occasione, i Campioni d’Italia, rincorrendo il pallone sonoro, dimostreranno sul campo come sia possibile inseguire le proprie passioni oltre ogni ostacolo. Per vincere. O, semplicemente, per sentirsi vivi. Un calendario ricco di appuntamenti, dunque, attende i cremini, che non hanno assolutamente alcuna intenzione di fermarsi. “Queste iniziative sono fondamentali per la nostra crescita, – spiega il dirigente accompagnatore Stefano Sesini – ma anche per far capire alle persone che questi ragazzi non sono speciali e non chiedono di esserlo. Su un campo, con un pallone tra i piedi, vogliono semplicemente divertirsi”. Divertirsi, prima. E vincere, poi. E, visti i risultati, ci stanno riuscendo alla grande.