AMIANTO, PILONI – “Regione, due bandi in sei anni sono pochi, bisogna fare di più”

Veduta dell'Ex Everest

“In sei anni Regione Lombardia ha predisposto soltanto due bandi per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto, troppo pochi se pensiamo che nella nostra regione, in base ai dati regionali del febbraio 2017, sono censiti quasi 5 milioni di metri cubi”.
È perentorio il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni che sull’argomento ha presentato ieri un’interrogazione con risposta in commissione per conoscere le iniziative che la Regione intende attuare per favorire la rimozione e lo smaltimento di amianto da edifici pubblici e privati, le modalità di intervento e le priorità.
“Grazie a un emendamento del Pd la bonifica e la messa in sicurezza dei siti contaminati sono state inserite nel Programma regionale di Sviluppo della XI legislatura approvato lo scorso luglio e sono diventate una priorità, prima di allora la questione non si poneva – precisa il consigliere dem – e grazie a un nostro ordine del giorno all’assestamento di Bilancio, la Giunta si è impegnata a prevedere, già a partire dall’anno in corso, la predisposizione di bandi appositi e ad assicurare uno stanziamento idoneo”.
“Molte amministrazioni hanno messo in campo azioni e utilizzato risorse proprie per procedere allo smaltimento dell’amianto, creando giustamente collaborazioni con i privati – sottolinea il consigliere che, ricordando la propria esperienza in qualità di assessore all’Ambiente e Urbanistica del Comune di Crema –. Negli ultimi anni, anche a Crema, siamo intervenuti sensibilmente su questo tema. Grazie alla collaborazione con la Provincia e alla misura Italia Sicura sull’edilizia scolastica, siamo intervenuti nelle scuole e, grazie ad alcune azioni in sinergia con i privati, come nel caso dell’ex Everest, abbiamo smaltito migliaia di metri cubi in aree dismesse da tempo. Ora, da consigliere regionale, vorrei proseguire su questa strada, proponendo e stimolando la Regione a mettere in campo risorse per supportare i comuni nello smaltimento dell’amianto”. Credo che il nostro ruolo sia proprio questo e non quello di partecipare a conferenze stampa ‘contro’ un’amministrazione di un altro colore che, tra l’altro, ha fatto e continuerà a fare molto su questo tema”. Piloni si riferisce chiaramente alla conferenza stampa organizzata qualche giorno fa dal consigliere regionale del M5S al mercato ortofrutticolo di via Macello Crema e conclude: “Prendo atto che ognuno ha il suo stile”. Stile o meno anche in città resta molto da fare. Ampio servizio sul giornale di sabato.