Rocca di Papa: il Cardinale Konrad Krajewski in visita al centro portando gelato per tutti

Rocca di Papa
Al centro il cardinale Konrad Krajewski con bambini e adulti che hanno trovato accoglienza momentanea al centro di Rocca di Papa
Grande festa oggi al Centro “Mondo Migliore” di Rocca di Papa. A portare la benedizione di Papa Francesco ai migranti si è recato il cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere di Sua Santità, che si è fermato a pranzo portando per tutti gli ospiti presenti dei gelati.
“È la benedizione del Santo Padre per loro”, ha detto il cardinale al Sir spiegando il motivo della visita: “Soprattutto per quelli che partono. L’augurio è che trovino qui, in Italia, dappertutto, un cuore cristiano generoso e che si possano sentire finalmente a casa”.
Accolto dai bambini, con grida di gioia e benvenuto, il cardinale ha donato a tutti i presenti un’immagine di Papa Francesco e dei gelati per fare festa. “Non vogliono raffreddare i cuori”, ha detto scherzando: “Tutto il contrario. Sono un piccolo segno della carezza del Papa per loro”.
A dare il benvenuto al card. Krajewski, c’erano don Francesco Soddu, direttore della Caritas Italiana, e Angelo Chiorazzo, fondatore della cooperativa “Auxilium” che gestisce l’accoglienza dei migranti al Centro. Dei 100 arrivati dalla Nave Diciotti e presi in carico dalle diocesi italiane ne sono rimasti 35. Otto partiranno già questo pomeriggio per Torino. A “Mondo Migliore” sono già presenti i referenti Migrantes del capoluogo piemontese che li prenderanno in carico. Il cardinale, salutandoli, ha detto loro: “Vi porto il saluto di questo uomo vestito di bianco che si chiama Papa Francesco. Vi sta vicino e vi porta la sua benedizione”.
Per venerdì è previsto che tutti siano partiti per le destinazioni fissate dalla Cei. Chiorazzo, ringraziando il cardinale per la visita, ha sottolineato: “Qui ci sono cristiani, copti e musulmani. Tutti pregano per Papa Francesco. La prego di dire al Santo Padre che qui tutti gli sono grati e gli vogliono bene”. E finita la traduzione per i migranti, un bimbo ha gridato: “Grazie, Papa Francesco”. I piccoli ospiti hanno regalato al Papa un dipinto. La “festa”, cui ha partecipato anche il sindaco di Rocca di Papa, Emanuele Crestini, si è conclusa con il taglio della torta.