GRAN PREMIO DI MONZA – Record di presenze. C’è anche la Regione

In attesa di tifare Ferrari a Monza, il vicepresidente della Regione Fabrizio Sala si è cimentato in un cambio gomme

“I presupposti per superare il record delle presenze a Monza in questo 89esimo Gran Premio d’Italia, che lo scorso anno ha raggiunto 186.000 spettatori, sembrano essere più che ottimi, considerando anche l’entusiasmo dopo il successo di Vettel sul circuito belga di Spa. Una cosa è certa: ancora una volta il Gran Premio è sinonimo di grande indotto economico per l’intero territorio di Monza e della Brianza. Viene sempre più confermata, quindi, la nostra scelta di Regione Lombardia di investire sul Gran Premio e sulla valorizzazione dell’intero comparto Parco, Villa Reale e Autodromo”.

Lo ha detto il vicepresidente della Regione Lombardia e
assessore alla Ricerca, Innovazione, Università e Internazionalizzazione delle Imprese, Fabrizio Sala che, oggi, si è cimentato insieme alla presidente del Parco Valle Lambro, Eleonora Frigerio, in un vero e proprio ‘cambio gomme’ della
rossa di Maranello. “Ho ascoltato con piacere le parole del presidente Attilio
Fontana che ha garantito il massimo impegno per fare in modo che questo evento continui a svolgersi sullo storico circuito brianzolo di Monza. Si tratta – ha concluso Sala – di un simbolo, una tradizione e soprattutto una ricchezza che abbiamo
protetto e vogliamo continuare a proteggere”.