Cosa fare per rimanere in forma durante le vacanze estive? Ecco dei consigli

salute
Ecco alcuni consigli utili da seguire per tutti coloro che desiderano rimanere in forma anche durante le vacanze.

CAPELLI
Al mare indossare un cappello o una bandana perchè contribuirà sicuramente a renderli meno rovinati; per chi li ha lunghi e col caldo sente la necessità di legarli, sempre meglio trecce e code morbide anziché code strette e chignon che potrebbero contribuire a spezzare più facilmente il capello! Bandite piastre e phon almeno in questa stagione. Cosa c’è di più bello di lasciar asciugare il capello in maniera naturale? Sconsigliate le tinte prima di partire perché l’esposizione al sole potrebbe comunque subito schiarire il capello.
I capelli non andrebbero mai lasciati con sopra l’acqua di mare: meglio risciaquarli dopo ogni bagno e mantenerli con spray e olii protettivi e maschere ricostituenti.

 

CORPO
Si intensificano le cerette soprattutto quelle con metodi tradizionali o naturali. La luce pulsata è sconsigliata in questa stagione perché potrebbe far comparire le macchie sulla pelle. Pelle che andrebbe continuamente idratata spalmando continuamente creme adatte. Per mantenere l’abbronzatura non sono male quelle allo yougurt.
Un ostacolo difficile per la prova costume è sempre quello dell’odiata cellulite. Oltre ai rimedi naturali, massaggi linfodrenanti e pressoterapia sono le soluzioni ideali per contenere il problema. Prima di andare in vacanza sarebbe consigliabile anche sottoporsi a una pulizia del viso così da rendere più efficace l’effetto delle protezioni solari.

OCCHI
Come si suol dire l’occhio vuole la sua parte. Soprattutto se chiaro, in vacanza va protetto da un bel paio d’occhiali. Fondamentale è la scelta della lente, poiché se si va sul risparmio e si acquistano ‘lenti pari a un fondo di bottiglia’, non si farà altro che danneggiare il nostro prezioso organo della vista.

CONSIGLI VARI
1) Un rito quotidiano può diventare quello di bere un bel bicchiere di acqua e limone appena ci si sveglia e si è ancora a digiuno: la pelle diventerà più liscia e anche il nostro metabolismo funzionerà più velocemente.
2) Se state già pensando che bere solo acqua o acqua e limone può essere un po’ riduttivo o deprimente, tenete sempre in conto che esistono anche le infusioni e le tisane, ottime per aiutare a ‘sgonfiarsi’.
3) Quando la parola d’ordine è sgonfiarsi, ci dovrebbe essere ben salda un’altra regola… ossia diminuire il consumo di sodio. Bandire del tutto o quasi il sale grosso in cucina, ma anche quello a granelli che si aggiunge a tavola. Inoltre cibi in scatola, salumi, formaggi, snack e dolcetti e sfizi vari andrebbero rigorosamente fatti sparire dalle dispense!
Con cosa sostituire il sale da cucina? Una buona idea potrebbe essere quella di utilizzare le erbe aromatiche come sostituto. La melissa che è un buon calmante, la maggiorana aiuta a combattere la cellulite, ma anche il prezzemolo per la circolazione e il basilico per stimolare l’energia mentale, oltre che l’origano per la digestione e il finocchio per lo sgonfiamento.
4) Una volta che si è messo a regime il comportamento a tavola, bisognerebbe abbinarlo a un po’ di movimento. Pigrizia non fa rima con corpo perfetto: qualche camminata, un po’ di pesi, del nuoto ma anche attività aerobica o qualche tour in bicicletta male non faranno. Certo, bisognerebbe avere la costanza di fare quotidianamente o almeno tre volte a settimana tutte queste attività, altrimenti la loro efficacia risulterà inutile!
7) Soprattutto però serve una cosa, la determinazione accompagnata dalla buona volontà. Magari non ci saranno risultati miracolosi, ma sicuramente questi accorgimenti ci faranno sentire meglio e sicuramente pronti per togliere qualche strato di vestiti senza imbarazzi.