Ac Crema 1908: ingaggiato il regista Michele Magrin

L’AC Crema 1908 ha ingaggiato Michele Magrin, classe ‘85, un centrocampista di grande esperienza che ha alle spalle diverse stagioni in Serie C e in Serie D. Cresciuto nelle fila dell’Atalanta, ha giocato in C con il Pro Sesto ed il Pro Vercelli. Poi in Serie D con la Sanremese, la Virtus Bergamo ed il Bellinzago con la quale ha vinto il campionato.

Magrin, considerato uno dei migliori centrocampisti della categoria, è un regista classico con piedi ottimi e una visione tattica molto evoluta. Nella mattina di venerdì si è allenato al Centro San Luigi con i compagni agli ordini di mister Bressan e sarà a disposizione per l’amichevole di sabato pomeriggio contro il Calvina.

LE DICHIARAZIONI DI MAGRIN

«Sono molto felice di fare parte di questo progetto sportivo – ha detto il giocatore – e ringrazio il presidente Zucchi per avere dato seguito al nostro primo incontro che risale a quattro anni fa. Da allora il Crema è cresciuto moltissimo e oggi ho potuto prendere parte all’allenamento in un centro sportivo di assoluta eccellenza.

Ricordo che allora erano appena stati avviati i lavori di riqualificazione. Complimenti davvero alla società e a chi la guida, è stato fato moltissimo. Non aspetto altro che misurarmi con il campo e costruire un rapporto solido con il mister ed i miei compagni di squadra. La coesione e l’affiatamento del gruppo sono elementi strategici per disputare un campionato competitivo».

LA SODDISFAZIONE DI ROSSI E ZUCCHI

Il direttore generale Giulio Rossi, subito dopo la fotografia di rito con il giocatore nella sede della società, ha dichiarato: «Siamo molto soddisfatti perché Michele ha risposto positivamente al nostro interessamento. È un giocatore di grande talento. Inizia un percorso che, sono certo, darà ottimi risultati».

Al momento della firma del contratto era presente anche il presidente Enrico Zucchi che ha fatto il punto della situazione sulla campagna acquisti: «L’inserimento di Michele Magrin è finalmente giunto a conclusione, segno indiscutibile che la reputazione dell’AC Crema 1908 in questi quattro anni è stata incrementata al punto che sono diventate possibili cose che allora non lo erano. Abbiamo lavorato sodo, con impegno e coerenza. Il gruppo attuale mi sembra molto buono e ha grandi potenzialità che ora, però, devono essere espresse sul campo. In merito all’eventualità di altri innesti, non ho remore nel dire che l’idea di squadra che abbiamo in mente è ancora in costruzione. A differenza di altri ritengo che il calcio d’agosto sia molto utile e proficuo, non per i risultati, ma perché consente di elaborare le prime impressioni aiutando la formulazione dei giudizi e delle soluzioni da adottare. Ho visto qualità nella partita contro il Carpaneto, ma non ho visto la grinta e la determinazione che mi aspetto. Certo, hanno influito le attenuanti del caldo e soprattutto degli allenamenti intensi. Ma mi aspetto che il livello di agonismo e di motivazione cresca nel corso delle prossime partite».