Giovani cremaschi sulla via Lauretana/1

I giovani cremaschi con il vescovo Daniele davanti alla basilica di Loreto

SABATO 4 AGOSTO

Pronti, partenza, via! Dopo la Messa del mandato per noi pellegrini, celebrata dal vescovo Daniele nella basilica di Loreto, abbiamo affrontato la prima tappa, la più dura: 30 km, nelle ore più calde della giornata.
Ma questo inizio ha dato proprio senso al tutto.
Di oggi mi porto a casa due cose: intanto la cura. Mia, nei confronti di chi, in qualche momento era più affaticato di me, ma anche degli altri nei miei confronti: pellegrini, ma anche abitanti, che ci hanno offerto dell’acqua nei momenti in cui proprio ci serviva.
E poi, conserverò qualche battuta di una conversazione. Eravamo al termine di una salita tostissima e ci siamo trovati circondati da distese di girasoli.
E ho fatto una battuta in merito al fatto che era tutto bellissimo, tranne noi: sudati e affaticati. Ma il don, che era accanto a me, è intervenuto dicendo: “E tu pensa, che se non ci fossimo noi, tutta questa bellezza sarebbe senza senso”. E insomma, nel mio sentirmi minuscola, ho capito che in realtà siamo molto di più di quel che vediamo. Che bello!
Marta Fornaroli