Delitto di Pandino – Fermato l’ex compagno della fidanzata della vittima

I Carabinieri, nel tardo pomeriggio di ieri, hanno fermato quello che risulta essere l’unico indiziato per l’assassinio di José Martin Barrionuevo Diaz, 43enne peruviano di Cologno Monzese freddato in via Fontana a Pandino con tre colpi di pistola mentre si trovava insieme alla sua compagna. Le manette si sono strette ai polsi di S. D., 48enne residente ad Agnadeello, ex fidanzato della donna. Tutti e tre erano colleghi nella stessa azienda. Il delitto si inquadrerebbe nel panorama degli omicidi a sfondo passionale.

La tragedia si è consumata alle 15.30. Una vettura è giunta nella laterale di viale Europa. Vi è sceso un uomo che ha esploso tre colpi di pistola all’indirizzo del peruviano. Il malcapitato è caduto a terra soccorso dalla compagna che ha gridato chiamando aiuto e indicando nell’ex compagno l’autore dell’esecuzione. I soccorsi hanno tentato di tutto per strappare alla morte il 43enne che è però purtroppo spirato sull’asfalto di via fontana, a pochi passi da un ristorante.

I Carabinieri, giunti sul posto con gli agenti della Polstrada e della Polizia Locale, hanno ascoltato i testimoni e in primis le parole della compagna della vittima. Quindi hanno iniziato le ricerche che si sono concluse poche ore dopo nell’area di una stazione di servizio di Settala dove è stato intercettato e fermato l’agnadellese ritenute esser il responsabile dell’omicidio. L’uomo è stato trasferito, in stato di fermo, in carcere a disposizione degli inquirenti. Avrebbe agito per gelosia non avendo accettato l’interruzione della relazione con la ex fidanzata e il suo nuovo amore.