Pandino – Un peruviano la vittima del raid a colpi di pistola di via Fontana

I Carabinieri stanno cercando di stringere il cerchio attorno all’uomo, sembrerebbe un italiano, che nel pomeriggio di ieri a Pandino, in via Fontana, avrebbe freddato a colpi di pistola un 43enne peruviano. Secondo le prime indiscrezioni, che attendono conferme ufficiali da parte degli inquirenti, una vettura si sarebbe avvicinata allo straniero. Alla guida una persona che avrebbe esploso tre colpi di pistola che hanno raggiunto l’uomo. Quindi la veloce fuga dell’omicida.
Sul posto sono stati chiamati a intervenire i Carabinieri, la Polstrada di Crema e la Croce Rossa. È arrivato anche un mezzo dell’elisoccorso per un trasferimento d’urgenza del ferito che, purtroppo, non si è reso necessario in quanto la vittima dell’azione criminosa è spirata.
Le Forze dell’Ordine hanno chiuso l’area, ascoltato i testimoni e dato avvio a indagini immediate. Sembra che Carabinieri e Polizia seguano già una pista e non è escluso che nelle prossime ore l’autore del crimine possa essere assicurato alla Giustizia. Al momento è ancora sconosciuto il movente, potrebbe trattarsi di un regolamento di conti per cause ancora non note.

Insieme alla vittima pare via fosse la sua compagna che avrebbe dato indicazioni in merito all’aggressore. La donna avrebbe gridato indicando nel suo ex compagno il killer. Situazioni ancora da verificare e sulle quali i militari stanno svolgendo accertamenti. Se confermato, il panorama inquadrerebbe l’omicidio nell’ambito dei delitti a sfondo passionale.