TRENORD – Disservizi, dura presa di posizione di sindaco e consigliere regionale [VIDEO]

La stazione di Crema

Ormai non si può più parlare nemmeno di disagi per i pendolari che ogni giorno viaggiano sulle linee cremonesi. Prima le “azioni” del consigliere regionale del Pd Matteo Piloni, poi quella del Comitato Pendolari Cremaschi, infine la lettera del sindaco di Crema Stefania Bonaldi. In mezzo i post dei viaggiatori sui social circa carrozze con infiltrazioni d’acqua, soppressioni, ritardi… e chi più ne ha ne metta. Quello passato era stato un altro lunedì di passione per i pendolari della tratta cremonese, ma il resto della settimana non è stato meglio. Anzi.

Mercoledì, con una lettera, verso Trenord ha alzato i toni il sindaco Bonaldi a nome dei sindaco dell’Asta Cremona-Treviglio: “Siamo con la presente a lamentare due incresciosi disservizi occorsi stamane sulla tratta in oggetto. In primis, è stato soppresso il treno 10458, vvero l’ultimo e più frequentato diretto in servizio il mattino verso Milano. La sostituzione del convoglio è avvenuta con una littorina mono-carrozza diesel. Non servono particolare intelligenza o competenza tecnica per realizzare che è assurdo che i viaggiatori che usualmente occupano cinque carrozze doppie riescano a salire su una sola carrozza”, ha scritto il primo cittadino. Ampio servizio sui disagi e le lamentele nel Torrazzo di sabato.