REGIONE – Padania Acque e Water Alliance-Acque di Lombardia dall’assessore Foroni

Bodini, Russo, Boerci, Foroni, Redondi, Lanfranchi e Agazzi

Water Alliance-Acque di Lombardia – la prima rete di imprese tra aziende idriche in house della Lombardia, composta dagli otto gestori del servizio Gruppo CAP, BrianzAcque, Uniacque, Padania Acque, Lario Reti Holding, SAL, Pavia Acque e Secam – ha presentato la propria struttura ieri in Regione, in un incontro ufficiale con l’assessore al Territorio e Protezione civile, con delega ai Servizi idrici, Pietro Foroni.
Nella circostanza, Alessandro Russo, portavoce di Water Alliance e presidente di Cap Holding, ha sottolineato l’importante sinergia di attività e obiettivi condivisi dal Gruppo – la più grande rete di aziende pubbliche idriche italiane – che rappresenta il 60% dei comuni e dei territori lombardi, servendo quasi 6 milioni di abitanti.
Water Alliance ha sottoscritto recentemente con Regione Lombardia, in qualità di riferimento istituzionale, un protocollo per esplorare la possibilità di realizzare economie di scala, bandire gare congiunte per ottenere servizi a prezzi vantaggiosi, incentivare nell’ambito della ricerca, delle analisi, della comunicazione, nonché promuovere l’attenzione nei confronti dell’ambiente.
I presidenti delle società Lombarde hanno auspicato la collaborazione da parte di Regione Lombardia, e che tutte le province lombarde, compresa la città metropolitana di Milano, possano trovare una sintesi operativa attraverso forme di collaborazione quali Water Alliance, per rendere sempre più efficiente il servizio idrico destinato ai cittadini.
Hanno partecipato alla visita istituzionale, i presidenti Alessandro Russo per Cap Holding, Claudio Bodini con l’Ad Alessandro Lanfranchi e il consigliere Simone Agazzi per Padania Acque, Enrico Boerci di BrianzAcque e Antonio Redondi di SAL.