Radio Antenna 5, quarant’anni on air – 1977

Quarant’anni di storia cremasca, e non solo, raccontati dai microfoni dell’emittente diocesana Radio Antenna 5. Ecco, mese per mese, gli eventi principali del 1977:

GENNAIO
  • L’anno si apre con il presidente Carter pronto a giurare come nuova guida degli Stati Uniti d’America.
  • A livello locale e stando in tema di Radio, prende il via l’avventura della ‘voce degli industriali’, ossia Radio-Video Cr 93. In un appartamento al terzo piano in via Isonzo con direttore Franco Madona e vice Gianni Risari.
  • Agitazione alla ditta Pan Eletric.
  • Il Pergocrema disputa il campionato di serie C2 mentre il Crema è in Promozione
  • Monsignor Franco Costa, che era stato vescovo di Crema nel 1963 e per poco meno di un anno, muore il 22 gennaio e nelle sue volontà dispone di essere tumulato nel Duomo di Crema lasciando piacevolmente stupiti i cittadini cremaschi.
  • In Cattedrale torna a risplendere l’Annunciazione di Vincenzo Civerchio sullo sfondo dell’abside.
FEBBRAIO
  • In Italia è molto diffuso il problema della disoccupazione giovanile
  • Un cremasco, Spartaco Marziani, viene eletto alla presidenza della Regione Trentino Alto Adige.
  • Su Il Nuovo Torrazzo di quell’anno largamente aperti e diffusi i dibattiti sul rinnovamento della Democrazia Cristiana e sull’aborto che diventerà legge l’anno seguente.
  • A Crema allarme del Consorzio Sanitario per la diffusione dei pidocchi nelle scuole.
  • La Regione Lombardia stabilisce i rincari dei biglietti dei mezzi di trasporto e i pendolari cremaschi arrabbiati insorgono.
  • A Roma intanto vengono arrestati Concutelli e Vallanzasca.
  • L’Ospedale Maggiore di Crema rinnova i suoi vertici.
  • Da tre anni a Crema in via Mazzini c’è la Galleria d’Arte Gerundo diretta da Severino Rota che ha già collezionato 67 personali di vari artisti.
  • Una notizia curiosa: muore Giuseppe Panizza di Trigolo balzato anni prima alle cronache perché il suo documento smarrito era finito nelle mani di una persona poi deceduta in Piemonte. Per anni l’uomo cremasco vivo ha faticato a confermare il fatto che il morto di Torino non fosse lui!
MARZO
  • Viene a mancare il canonico del Duomo Natale Arpini.
  • La chiesa cremasca celebra ‘la messa d’oro del vescovo in carica, mons. Carlo Manziana (Brescia 1927-Crema 1977).
  • In città il quadro politico vede sindaco Maurizio Noci con una giunta repubblicanasocialcomunista e la Dc all’opposizione.
  • C’è la Fiera di Santa Maria con migliaia di visitatori e tanti devoti in preghiera… al tempo infatti la parte ludica venica fortemente legata a preghiere alla Madonna.
  • Scompare il dottor Angelo Dossena, medico e sportivo stimato a cui qualche mese dopo verrà dedicato il Trofeo di calcio categoria Primavera ancora oggi molto importante.
APRILE
  • Viene avviato un corso di formazione sociale cristiana.
  • La Remco di CastelGabbiano chiede 70 licenziamenti.
  • In Italia non si parla d’altro che dello sceneggiato di Franco Zeffirelli “Gesù di Nazareth”.
  • Il Rotary dona al Dispensario di via Teresine a Crema un nuovo impianto schermografico per la prevenzione del tumore al polmone.
  • Il professor Piero Pajardi nato a Vaiano Cremasco viene nominato Presidente del Tribunale di Milano.
  • Allo stadio di San Siro il cardinal Colombo arcivescovo di Milano celebra la vita e all’invito rispondono in migliaia di fedeli
MAGGIO
  • Tre stelle al merito per il lavoro vengono consegnate a Edmondo Barbati, Giovanni Boffelli e Boris Salvi.
  • Al centro culturale Sant’Agostino si tiene una tavola rotonda sul tema ‘L’inserimento degli handicappati nel mondo del lavoro”.
  • Notizia importantissima per la ferrovia: addio ai treni a vapore e al via le motrici elettriche!
  • Fiorenzo Marosi lascia il Consiglio comunale di Crema e gli subentra Simone Beretta.
  • Ancora tanta incertezza alla ditta Pan Eletric.
  • Il nuovo presidente della Confederazionale Nazionale Artigianato è Luigi Sidagni.
GIUGNO
  • Per Olivetta e Pan Eletric momenti difficili
  • La prima edizione del Trofeo di calcio dedicato ad Angelo Dossena la vince il Pergocrema
LUGLIO
  • Filippo Rota viene rieletto Presidente del Consorzio intercomunale cremasco che nei mesi successivi tanto si batterà per portare il trasporto da urbano a extraurbano.
  • Agricoltura in allarme: i lattiero caseari non pagano.
  • Un dato di cronaca nera: dal 1969 al 1977 i proventi delle rapine sul territorio cremasco ammontano a 200 milioni di lire.
  • Medaglia d’argento ai vescovi che hanno partecipato alla resistenza, premiato anche ‘il nostro’ Manziana.
  • Dopo l’Olivetti problemi anche alla Van Den Bergh, dipendenti in pensiero
AGOSTO
  • Casalbergo di via Zurla pronta per la primavera del 1978? Sembrerebbe di sì.
  • Una spaventosa tromba d’aria a Spino D’Adda fa molti danni in paese e anche al cimitero.
  • Tutto pronto per la manifestazione culturale dell’epoca, il Recitarcantando che si svolge tra Crema, Milano, Cremona, Pandino e altri territori del Cremasco. La rassegna si svolge tra il 2 e il 18 settembre
SETTEMBRE
  • Nonostante non siano nella stessa categoria un derby fra Pergocrema e Crema accende gli animi (come ai giorni nostri!) e attira al Voltini tantissimi tifosi. Finisce 1 a 1.
  • Difficoltà nelle aziende tessili cremasche, c’è sempre più cassa integrazione.
  • Dopo la morte di don Natale Arpini arriva come canonico del Duomo di Crema don Agostino Guerini.
  • Per 6 giorni Crema diventa un nodo ferroviario internazionale, al via infatti le celebrazioni con mostre ed esposizioni di vecchie vaporiere per celebrare il passaggio alle motrici elettriche.
  • Alla Crinospital di Vaiano Cremasco 73 licenziamenti.
OTTOBRE
  • Scoperto un nuovo insediamento tardo romanico a Palazzo Pignano grazie a nuovi scavi voluti dalla Sovrintendenza.
  • Rinvenimento di vecchie tele durante una ripulitura delle pareti del Duomo di Crema
  • Edilizia e ‘muratori’ in sciopero.
  • Accordo raggiunto con la Van den Bergh per investimenti e occupazione.
  • In Cattedrale vengono riconosciute 4 tele del Brunelli.
NOVEMBRE
  • Ospedalieri in sciopero a livello nazionale e anche a Crema si risente qualche disagio.
  • Gianni Risari si dimette da Radio Video Cr. 93 e passa a Radio Antenna 5 che vede la luce l’8 dicembre 1977.
DICEMBRE
  • Nasce Radio Antenna 5!
  • Elezioni dei consigli scolastici provinciali e distrettuali che servono per migliorare il mondo della scuola.
  • * Clamorosa protesta degli agricoltori con i trattori in piazza Duomo a Crema per i ritardi dei pagamenti del latte.
  • Boom delle bocce! Sono ben 2.105 i giocatori del territorio raggruppati in 39 società
  • In Comune viene approvata la sistemazione del Campo di Marte che prevede più spazio e più verde.