TROFEO DOSSENA – Tutto pronto per il Galà: Caldara, Collina e Acerbi al San Domenico

Gli attesi ospiti del Galà

Il Trofeo Angelo Dossena si veste di nuovo. Giunto alla quarantaduesima edizione, il torneo internazionale di calcio riservato alla categoria Primavera, si presenta alla cittadinanza con tantissime novità. Dopo i sorteggi avvenuti venerdì 27 aprile, con i quali è stata determinata la composizione dei gironi, tutto è pronto per il Galà di presentazione, che si terrà lunedì 14 maggio alle ore 21, presso il Teatro San Domenico: verranno creati gli accoppiamenti delle squadre che si affronteranno nei diversi stadi.

Quello del 2018 si appresta a essere uno dei Galà più importanti degli ultimi anni: “Avremo modo di presentare questo evento ricco di novità alla cittadinanza, ma abbiamo deciso di cominciare la serata ricordando tre amici scomparsi prematuramente”, ha detto Angelo Sacchi, presidente del Comitato Organizzatore . La serata sarà infatti aperta dall’emozionante monologo preparato dall’attore Gianfelice Facchetti, figlio del mitico Giacinto, in ricordo di Daniele Redaelli, storico giornalista de “La Gazzetta dello Sport”, ma soprattutto grande amico del “Dossena”, di Emiliano Mondonico, allenatore di origini cremasche, anch’egli molto legato al torneo, di Davide Astori, capitano della Fiorentina, che fu a Crema con la maglia del Milan. La serata sarà condotta dal collaudatissimo tandem composto da Marco Civoli, giornalista Rai Sport e Cristina Firetto. Illustri i nomi degli sportivi che riceveranno il Premio “Giorgio Giavazzi – Stelle del Dossena”, assegnato a coloro che, dopo aver partecipato al Trofeo Dossena, abbiano spiccato il volo, raggiungendo importanti traguardi calcistici a livello nazionale e internazionale. Quest’anno il prestigioso riconoscimento verrà conferito a Mattia Caldara (“Stella del Presente“), attualmente difensore dell’Atalanta in prestito dalla Juventus e all’ex arbitro di fama mondiale Pierluigi Collina (“Stella del Passato“), che ha diretto la finale del Trofeo Dossena del 1997. Lo stesso Collina, inoltre, parteciperà, durante la serata in compagnia di altri ospiti, a un interessante dibattito sul Var (Video Assistant Referee). Non mancheranno tante sorprese e tanti altri riconoscimenti ad atleti e società cremasche. Come sempre il Galà sarà una festa di sport a 360°. Lunedì 14 maggio, nel pomeriggio, ricordiamo anche il convegno “Sudden Death” in sala Bottesini del San Domenico.