Ripalta Nuova – San Cristoforo: una serata tra leggende, storia e devozione

L'altar maggiore della parrocchiale di Ripalta Nuova

“San Cristoforo: leggende, storia, devozione”. È questo il titolo dell’interessante appuntamento programmato per le ore 21 di venerdì 4 maggio nella chiesa parrocchiale di Ripalta Nuova, dedicata appunto a San Cristoforo, patrono della comunità. L’evento, organizzato dalla Parrocchia in collaborazione con il Comune, vedrà l’intervento di Ester Bertozzi e la proiezione di immagini fotografiche a cura di Franco Risari. L’iniziativa è coordinata dal parroco don Franco Crotti e da Enrico Della Giovanna.

“Il Santo – rilevano gli organizzatori – è protettore dei viaggi e degli attraversamenti e, infatti, viene raffigurato come un grande uomo che porta un bambino sulla spalla, nell’atto di attraversare un corso d’acqua. Il bambino, nella tradizione cristiana, è il Bambin Gesù, da cui Cristo-Foro, cioè ‘portatore di Cristo’. Ripalta Nuova è l’unica parrocchia della diocesi di Crema dedicata a San Cristoforo. La sua statua posta sulla facciata della chiesa e rivolta a est, verso il fiume Serio, sembra ricordare questa idea di attraversamento”.

San Cristoforo è comunque un santo internazionale, accompagnato da antiche leggende e la cui figura è diventata sempre più importante per il messaggio cristiano. “Nel corso dei secoli – spiegano ancora i promotori della serata – si è via via ‘trasformato’ da divinità pagana a principe e umile portatore della Buona Novella che pratica semplici gesti di servizio e di carità”.

La Bertozzi ne studia da anni la figura con una ricerca approfindita sulla leggenda, sulla storia e l’iconografia, “con riferimenti che vanno dall’antico Egitto alla diffusione della figura del Santo in Europa e in Italia in particolare”. Risari ha arricchito questa ricerca di fotografie scattate alle rappresentazioni iconogrfiche di San Cristoforo in Italia e in molti Paesi europei.

Il lavoro della Bertozzi e le immagini di Risari offrono dunque ai ripaltesi – e non solo, in quanto tutti sono invitati all’incontro – l’opportunità di conoscere meglio e apprezzare il Santo protettore.