CASTELLEONE – Il parroco trasferito al santuario di Caravaggio

Cambio alla guida della parrocchia di Castelleone. Voci insistenti danno per certa la partenza di mons. Amedeo Ferrari, destinato dal vescovo Napolioni a reggere il santuario della Madonna del fonte a Caravaggio. Al suo posto arriverebbe nella parrocchia dei santi Filippo e Giacomo, don Giambattista Piacentini, attuale economo della diocesi di Cremona.

MONS. AMEDEO FERRARI

Mons. Amedeo Ferrari è nato a Turano (BS) il 31 gennaio 1951. Originario della parrocchia di Rivoltella del Garda, è stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1975. Il suo primo incarico pastorale è stato presso il Seminario di Cremona: prima come animatore, poi come insegnante (fino al 2006), infine come rettore (1998-2004). Nel 1983 è iniziato, inoltre, il suo impegno nell’Azione Cattolica diocesana: come assistente dei Giovani (1983-1990 e poi 1995-1997) e come assistente diocesano (1990-1997). Dal 1994 al 2004 è stato anche responsabile dell’istituto “S. Pio X” e dal 1997 al 2001 presidente della Commissione per il diaconato permanente. Nel 2004 la promozione a parroco della comunità di “S Bernardo” in Cremona, quindi nel 2007 il trasferimento nelle comunità di Castelleone e Corte Madama. Alla fine del mese di agosto del 2011 il Vescovo l’ha nominato anche vicario zonale per la Zona pastorale III della diocesi in sostituzione di don Fermo Franguelli, deceduto il 9 agosto scorso.

DON  GIAMBATTISTA PIACENTINI

Don Giambattista Piacentini è nato a Fontanella – provincia di Bergamo, ma diocesi di Cremona – il 27 luglio 1960 ed è stato ordinato sacerdote il 23 giugno 1984. È stato vicario in città prima a San Bernardo (1984-1990) e poi a San Francesco (1990-1994). Dal 1986 al 1994 è stato anche addetto dell’ufficio ragioneria della Curia vescovile. Sempre come vicario ha servito la comunità bergamasca di Antegnate (1994-1997). Nel 1997 è stato nominato assistente giovani di Azione Cattolica e contemporaneamente vice rettore del Seminario. Per quatto anni – dal 1999 al 2003 – è stato parroco di Calvatone e dal 2002 al 2012 membro della Commissione presbiterale regionale. Dal 2007 al 2008 è stato cassiere della Società di Mutuo Soccorso fra i Sacerdoti della diocesi. Attualmente ricopre questi incarichi: segretario dell’ufficio amministrativo della Curia (dal 2003), assistente diocesano di Azione Cattolica (dal 2003), membro del Collegio dei Consultori (dal 2007), responsabile dell’istituto “Pio X” (dal 2007), incaricato diocesano della Federazione Nazionale del Clero Italiano (dal 2008), Presidente della Società di Mutuo Soccorso fra i Sacerdoti della diocesi (dal 2008).