Trigolo – Sinistro mortale, l’autista non aveva più la patente

Migliorano le condizioni di salute dei feriti nel sinistro verificatosi domenica pomeriggio lungo la provinciale che unisce Trigolo a Soresina. Un’uscita di strada di un furgone nel quale hanno perso la vita un egiziano 32enne residente a Soresina e un 23enne senegalese ospite di una cooperativa che gestisce l’accoglienza di richiedenti asilo.

Nel frattempo emergono alcuni dettagli. Il conducente del veicolo era senza patente. Gli era stata ritirata alcuni anni fa. Ancora un mistero le cause della perdita di controllo del mezzo da parte dell’egiziano: un malore, una distrazione o un guasto meccanico al furgone.

Altro aspetto sul quale gli inquirenti stanno indagando è cosa ci facessero i ragazzi, tutti di origine africana: tunisini, egiziani, senegalesi, nigeriani, nel vano posteriore del mezzo commerciale. Il furgoncino, infatti, aveva posti a sedere nell’abitacolo ma nessun sedile o finestrino nel vano posteriore, quello adibito al trasporto merci e quello nel quale ha trovato la morte uno dei giovani trasportati. Cosa stessero facendo o avessero fatto e perché si trovassero lì sono le domande alle quali la Polstrada di Crema e la magistratura stanno cercando di dare risposta. Non senza difficoltà visto l’ostacolo della lingua.