Soncino – Novità nelle indagini sulla morte di Alessandro Fiori. Oggi il funerale

Nel giorno in cui Alessandro Fiori ha fato ritorno nella sua Soncino per l’ultimo saluto, il funerale è in programma oggi alle 15.30 nella chiesa parrocchiale del paese, sono arrivate svolte nelle indagini. La Polizia turca avrebbe indagato un tassista, non pare per omicidio ma per una rapina che potrebbe comunque essere collegata alla scomparsa e al decesso del 33enne manager trovato cadavere il 28 marzo a Istanbul sulle rive del Bosforo. Si tratterebbe della persona che avrebbe accompagnato nella sua camera d’albergo il soncinese, la sera del 13 marzo, la seconda trascorsa da Alessandro nella capitale turca. Dal giorno successivo non vi sarebbero più notizie di lui, salvo il breve ricovero per calo glicemico in ospedale. I documenti e il telefono dei quali Alessandro avrebbe lamentato la sparizione dopo la visita del tassista al portiere dell’hotel sono stati rinvenuti dal padre in un cestino dei rifiuti. Dal 14 marzo più nessuna notizia sino al macabro rinvenimento. La morte di Alessandro, lo avrebbe stabilito l’autopsia condotta in Italia della quale si attendo i precisi esiti, indicherebbe in una profonda ferita alla nuca del giovane la causa del decesso. Si fa sempre più largo l’ipotesi dell’omicidio.