Cremona – Polizia in festa e sempre più vicina alla gente

Si è svolta ieri presso la Sala Maffei della Camera di Commercio di Cremona, scelta per sfuggire al maltempo, la 166esima festa anniversaria della Polizia di Stato. Un momento che ha raggruppato, oltre agli agenti, le autorità civili, religiose e militari.

+A fare gli onori di casa è stato il questore Gaetano Bonaccorso che ha sottolineato l’importanza di essere al servizio della comunità, sempre. “Dobbiamo ascoltare i bisogni della gente, ha detto il dottor Bonaccorso – e studiare strategie mirate di prevenzione e repressione che tengano conto anche delle sensazioni percepite dal cittadino. Per la gente niente è più reale di ciò che avverte” e per questo, ha detto in sintesi il questore, vanno ricercate nuove strategie di Polizia che pongano l’attenzione non solo sulle azioni criminali ma anche sulle sensazioni di quelle che sono potenziali vittime. Un percorso già avviato dalle Forze dell’Ordine con la Polizia di prossimità e con le iniziative di coinvolgimento delle città e di chi le abita.

Durante la cerimonia spazio anche alle premiazioni dei poliziotti che si sono distinti in particolari operazioni. A consegnar ei riconoscimenti, oltre al questore, sono stati il prefetto Paola Picciafuochi e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Luciano Pizzetti.

Encomi solenni sono andati a: vice questore aggiunto Angelo Lonardo, ispettore capo Andrea Pagani, assistente capo Orlando Giustini, assistente capo Gianluca Masserini, assistente capo Armando Romoli; agente scelto Francesco Buonsante.

Encomi per: sovrintendente Guido Pizzocchero, assistente capo Donato Pede

Lodi a: assistente capo Manuel Alberini, agente scelto Angelo Di Maggio, agente scelto Andrea Grosso; sovrintendente capo Katia Maria Pellegri; vice questore aggiunto Federica Deledda, sovrintendente Marco Mennella; assistente capo Sergio Pollastri, assistente Franco Disingrini; assistente capo Nicola De Santis, assistente capo Roberto Lo Sasso.