Castelleone – L’azzardo non è un gioco, iniziative e incontri targati ‘No slot’

Gruppo di cammino Late e FareLegami; dopo la passeggiata l'incontro sul tema 'Gioco d'azzardo'

Il gioco d’azzardo è diventato una piaga che sta procurando danni sociali inimmaginabili. Il proliferare di videopoker ed affini, sale gioco e luoghi fisici e virtuali di scommise, insieme alle lotterie sempre più numerose, hanno elevato all’ennesima potenza l’esposizione al rischio e l’incidenza, prima legati principalmente al gioco delle carte e ai casinò. Da tempo il comparto sociale si interroga e quello sanitario (vedasi la struttura riabilitativa di Rivolta) agisce per recuperare chi si è smarrito sulla strada rovinosa del gioco rischioso. Serve più conoscenza e sensibilizzazione e per questa ragione nell’ambito del progetto finanziato da Regione Lombardia ‘A volte capita che… il gioco prenda una brutta piega’, il Comune di Castelleone, il laboratorio di Comunità FareLegami, Comunità Sociale Cremasca e il Comune di Pandino pronuovono ‘No slot – Vinci solo quando smetti’. Si tratta di una piccola serie di iniziative informative di contrasto al gioco d’azzardo.

Si parte oggi, sabato 7 aprile, alle 15 presso la sede Late con il Gruppo di Cammino che al suo arrivo, nel salone dell’associazione di via San Giuseppe 3, affronterò il tema ‘I trucchi e i rischi del gioco d’azzardo’. In cattedra operatori di Cooperativa Bessimo, Consultorio diocesano Insieme e Lega Autonomie. L’incontro guidato è aperto a tutti.

Il secondo momento di approfondimento è programmato invece per giovedì 19 aprile alle 21 presso la Sala Teatro Leone. Esperti e testimoni parleranno di ‘Il gioco d’azzardo: è proprio così facile vincere facile?’.