Izano – “Pennellate di storia”, un bel libro di Delio Brunetti

La presentazione del libro: da sinistra Tolasi, Paulli, Brunetti e Giambelli

Nell’ambito della Fiera della Pallavicina, domenica 1° aprile, giorno di Pasqua, alle ore 16 a Villa Severgnini si è svolta la presentazione del libro Izano, pennellate di storia di Delio Brunetti, a cura dell’Associazione Gerardo da Iosano. Al tavolo dei relatori sedevano, oltre all’autore, il sindaco Luigi Tolasi con la sua vice dottoressa Sabrina Paulli e il presidente dell’Associazione Gerardo da Iosano geometra Luca Giambelli. Tra il pubblico, era presente anche il parroco dell’Unità pastorale di Izano-Salvirola don Giancarlo Scotti.

Gli interventi introduttivi, prima di passare la parola a Brunetti, hanno evidenziato l’importanza del lavoro dell’autore, il quale si è cimentato in una ricerca certosina, non facile, che ha portato alla stesura di questo volume fondamentale per tramandare alle future generazioni, la storia del paese in cui vivono.

Il libro è anche stato dotato di una cartina geografica di Izano che è possibile, per chi volesse, incorniciare e farne un quadro. Giambelli ha ricordato che il volume era disponibile presso lo stand dell’Associazione Gerardo da Iosano allestito in fiera. Il libro, che si compone di 23 capitoli, l’autore lo dedica ai genitori, “con filiale affetto”. La prefazione è stata affidata al presidente Giambelli, il quale ha evidenziato come Brunetti “abbia affrontato l’argomento Izano a 360 gradi, sia sotto l’aspetto culturale sia storico”.
Questo è dimostrato dall’attenzione rivolta a cifre e dati che trasportano il lettore in un tempo passato e a volte sconosciuto.

La prima ricerca sul paese di Delio Brunetti riguarda un luogo caro a ogni izanese e ai devoti mariani: il santuario della Madonna della Pallavicina e, più precisamente, la presenza di Maria in questo luogo sacro. La seconda ricerca si è invece incentrata sulla comunità religiosa nel suo punto focale: la parrocchia e il ministero dei sacerdoti. Questo lavoro affronta la comunità di Izano nel suo divenire comunità civile, comprendendo gli eventi gravi come le epidemie di peste e di colera e lieti come l’apparizione della Madonna e la sua incoronazione.

Un capitolo, ovviamente, non poteva non essere dedicato a “un principe della Chiesa”, illustre cittadino izanese: il cardinale monsignor Marco Cè con l’ausilio anche di alcune immagini tratte dagli storici archivi de Il Nuovo Torrazzo. Il libro riporta altresì alcuni documenti e cartine geografiche dell’epoca così che si possa avere un quadro più ampio di come il paese si sia evoluto nel corso dei secoli.

Insomma, l’opera di Brunetti è da leggere, con calma, e da conservare per poter dare in mano alle nuove generazioni un pezzo di storia che non andrà mai perduta.