Crema – Romena in manette per estorsione

Conosce un uomo con il quale intreccia un’amicizia e poi inizia a minacciarlo estorcendogli denaro. Pensava di farla franca e garantirsi entrate periodiche una romena residente a Cremona arrestata dalla Polizia nel pomeriggio di ieri a Crema.
Gli agenti sono entrati in azione in risposta alla richiesta d’aiuto della vittima dell’estorsione. L’uomo, un professionista con negozio in città, ha raccontato al vicequestore Daniel Segre e ai suoi collaboratori la sua vicenda e le minacce da parte della donna. La malavitosa era già riuscita a intascarsi 1.000 euro e ne aveva pretesi 250 al giorno. Non contenta, per rendere più incisiva la propria ‘richiesta’, si era presentata in più occasioni accompagnata da due individui e aveva anche derubato di alcuni documenti personali il malcapitato. Temendo per l’incolumità propria e della famiglie e anche per l’attività, l’uomo si è deciso a rivolgersi alla Polizia che per la giornata di ieri ha organizzato una consegna di denaro controllato (con banconote siglate e preventivamente fotocopiate).
La romena si è presentata con un certo anticipo all’appuntamento. Ha ottenuto il denaro e ha fatto per andarsene quando è stata bloccata dagli agenti che si erano da tempo appostati. Immediatamente è stata arrestata per il reato di estorsione. Poco distante dal luogo dello scambio, i poliziotti hanno notato una vettura con a bordo tre individui. Si trattava di tre connazionali conoscenti della fermata, due uomini e una donna, che sono stati deferiti per concorso in estorsione. Chi si trovava al volante è stato denunciato anche per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, in quanto nella tasca della portiera lato guida gli agenti hanno trovato un coltello.