Rete Con-Tatto: le tre vincitrici del concorso grafico per sensibilizzare sulla violenza contro le donne

Rete Con-Tatto
Rete Con-Tatto e le vincitrici del concorso grafico
Il podio del concorso grafico, indetto circa un anno fa da Rete Con-Tatto con lo scopo di ideare una campagna territoriale per sensibilizzare la cittadinanza sulla violenza contro le donne, è tutto al femminile: Serena Misseroni e Giulia Colpani (entrambe del Liceo Artistico Munari) e Greta Cazzamalli dell’Istituo Superiore Sraffa.
Ieri pomeriggio, presso la Galleria del Comune di Crema, alcuni membri della Rete con l’assessore alla Cultura Emanuela Nichetti hanno presentato alla stampa locale le studentesse mostrando e spiegando i lavori da loro stesse creati.

LA LOCANDINA E LA BROCHURE

Serena e Giulia hanno realizzato una locandina: sfondo nero, scritte rosse e il viso di una ragazza fotografata prima e dopo la violenza subita. Invece Greta ha creato una brochure: lo sfondo sempre nero, alcune parole scritte bianche e altre in rosso, sul fronte una foto in rosso di una donna con un occhio tumefatto e un’altra in bianco e nero per l’interno. Le tre ‘artiste’ hanno spiegato che la scelta del contrasto tra il nero e il rosso è stata d’istinto. Greta ha aggiunto: “Il color rosso indica sia la forza che la violenza”.

OBIETTIVO DEL LAVORO E LA ‘DISTRIBUZIONE’

Come spiegato dai rappresentanti delle forze dell’ordine, l’ispettore superiore della polizia Ciro Cozzolino e il luogotenente dei Carabinieri Giampiero Ceruti, questi lavori saranno tradotti in diverse lingue in modo tale da ampliare il bacino d’utenza e raggiungere così anche le donne straniere. Infine l’avvocato Cecilia Gipponi ha concluso affermando che la locandina e la brochure saranno distribuite non solo nei negozi, dove peraltro le donne vittime di violenza non si recano perché i loro carnefici le obbligano a stare chiuse in casa, ma anche negli studi medici e pediatrici, consultori, uffici dei servizi sociali del nostro territorio dove invece le sfortunate si recano.