Crema – Mercoledì 21 la XX edizione della Festa dell’Albero

Si è svolta oggi alle 15 in municipio la conferenza stampa di presentazione della Festa dell’albero che si terà mercoledì prossimo 21 marzo dalle ore 9 alle ore 12.30 a Crema, in piazza duomo. Il prof. Basilio Monaci, da sempre ‘anima’ della manifestazione ne ha chiarito le caratteristiche: “Siamo giunti al XX anniversario della nostra iniziativa e l’abbiamo caratterizzata con l’organizzazione del convegno Gli alberi, l’Agricoltura e il paesaggio della Pianura che si è tenuto questa mattina in sala P. da Cemmo con grande partecipazione e con l’intervento dei presidenti delle associazioni ambientaliste e dei Parchi. Dopo 20 anni
non smettiamo di piantare alberi e abbiamo coinvolto le scuole con l’ormai tradizionale concorso. Bambini e ragazzi sono stati invitati a scrivere un decalogo per la salvaguardia degli alberi e dell’ambiente. Un albero ci restituisce risorse dieci volte maggiori rispetto a quanto consuma sul piccolo terreno che occupa, è un amico che ci aiuta a vivere e che ci dona un’aria più salutare. La XX festa ha ancora il suo canovaccio che persegue visto che ha sempre ottenuto un grande successo di partecipazione. Questa’anno la Festa sarà vivacizzata dalla presenza di trenta gazebo che riempiranno piazza Duomo. Segnalo, fra gli altri, anche la presenza della Fiab (Federazione Italiani amici della Bicicletta) perché vivere in maniera sostenibile l’ambiente è importare. Tengo a segnalare che quest’anno si mette in gioco anche la scuola Primaria di Madignano che curerà un suo personale stand per aprirsi a tutte le altre scuole.
Siccome è il centenario della grande guerra gli alpini porteranno un mulo e spiegheranno quanto è stato importante nella Prima Guerra Mondiale cosa che verrà realizzata se si riuscirà ad ottenere i relativi permessi).

Ringrazio ancora il Fatf perché intratterrà i tanti bambini che visiteranno la Festa con i suoi giocolieri e trampolieri.
Infine un ringraziamento alla generosità dei parchi abbiamo distribuito in questi XX anni 60.000 pianticelle autoctone per la messa a dimora in parchi e giardini. Per l’edizione 2018 abbiamo anche la fortuna di avere il nuovo vescovo (l’anno scorso la sede era ancora vacante) ha accettato ben volentieri di partecipare”.
Maria Grazia Nolli, Dirigente scolastico ha ringrazia gli enti e i soggetti ideatori e coordinatori di questa Festa e il Comune di Crema che mette a disposizione piazza Duomo nonché il il vescovo della cui presenza è molto contenta. “Il territorio Cremasco è stato anche valorizzato dal recente film di Luca Guadagnino; valorizziamo dunque questo paesaggio ormai famoso nel mondo”.
Infine l’assessore all’Istruzione Attilio Galmozzi ha ringraziato lo stnga e in particolare il prof. Monaci e lo staff dei docenti per l’impegno profuso nell’organizzazione della Festa: “Questa è una delle più belle feste per i bambini della città. Ringrazia lo Stanga: se non ci fosse sarebbe un vero peccato!”.