FIERAMILANOCITY – Fa’ la cosa giusta! 2018: Fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

Dal 23 al 25 marzo prossimo, a Fieramilanocity, si terrà la 15a edizione della fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, “Fa’ la cosa giusta!”.
Per festeggiare questo traguardo l’ingresso sarà eccezionalmente gratuito per tutti i visitatori.
L’edizione 2017 ha avuto 70 mila presenze, 700 espositori e 400 appuntamenti nel programma culturale, 550 giornalisti accreditati e 2.800 studenti partecipanti al progetto scuole.
“Fa’ la cosa giusta!” 2018 si articolerà in 11 sezioni tematiche, che daranno spazio ad ambiti storici come la moda etica e l’arredamento sostenibile, a quelli più recenti come la scelta vegana e cruelty free e ai temi emergenti del consumo consapevole.
Tra le novità di questa edizione: “Sfide. La scuola di tutti”, un vero e proprio salone rivolto a tutti i protagonisti della scuola: studenti, docenti, dirigenti, personale scolastico e famiglie. In programma seminari, convegni e attività pratiche che spazieranno dall’innovazione tecnologica alle pratiche inclusive, dalle questioni psicologiche a quelle metodologicodidattiche con momenti di aggiornamento e formazione per insegnanti, genitori e dirigenti scolastici. Non mancherà anche un’area espositiva, dedicata ai materiali e ai supporti utili in campo didattico ed educativo.
Tre nuovi espositori dal territorio cremonese porteranno a “Fa’ la cosa giusta!” proposte solidali e attente all’ambiente.
Da Cremona, la Cooperativa sociale Nazareth impegnata nell’ambito della solidarietà attraverso progetti educativi e assistenziali rivolti a minori, famiglie, anziani, migranti e adolescenti con problemi di disagio sociale e famigliare. Opera in sinergia con istituzioni, associazioni e oratori del territorio nella gestione di diversi servizi: il centro diurno, le strutture residenziali, il doposcuola, l’assistenza sanitaria e l’accompagnamento formativo e professionale. Proporranno ortaggi stagionali e conserve biologiche prodotte nell’ambito del progetto Rigenera, un’esperienza di orticoltura sociale che favorisce il recupero e l’inclusione di soggetti svantaggiati attraverso il lavoro agricolo e la partecipazione a percorsi di ortoterapia, esperienze laboratoriali e didattiche.
Nella sezione “Mangia come Parli” sarà invece presente la Cooperativa Agricola Iris Bio, fondata nel 1978 a Calvatone. A guidarla sono da sempre due capisaldi: da una parte la coltivazione biologica e biodinamica, dall’altra la cooperazione solidale tra i produttori aderenti alla filiera IRIS di cui sono promotori. Le coltivazioni si concentrano sulla produzione di grano duro e tenero, farro, grano saraceno, miglio e orzo, ortaggi di stagione, zucche e pomodori da trasformazione. Al lavoro agricolo si affianca il pastificio, dove le farine sono trasformate in un ricco assortimento di pasta. Si tratta di una recente costruzione certificata in bioedilizia che sorge nella vicina Casteldidone e si caratterizza per il bassissimo impatto ambientale.
Per la sezione “Critical Fashion”, da Castelleone arriveranno gli accessori eco-friendly di Ebarrito: borse e scarpe create riciclando differenti tipi di pelle e trattate con materiali eco compatibili che preservano l’ambiente. La collezione che ne deriva si caratterizza per lo stile patchwork e l’abbinamento di differenti.