Muore in un incidente il tipografo Sergio Trezzi

Un fatto tragico nel pomeriggio di ieri ha colpito la comunità cremasca: Sergio Trezzi, 66 anni, storico tipografo di Crema  è infatti deceduto intorno alle 15.30 nel territorio di Casalbuttano, mentre stava effettuando una consegna. Il furgone sul quale stava viaggiando è stato centrato da un camion. Nel sinistro è stato coinvolto anche un secondo furgone e altre due persone sono rimaste ferite. Ieri pomeriggio sulla via Bergamo c’era appunto il Caddy di Trezzi e dietro di lui viaggiava un secondo furgone, mentre dalla parte opposta stava arrivando un camion Daf. A un certo punto il camion ha sbandato andando a centrare il Caddy condotto da Trezzi. Le condizioni del 66enne sono apparse subito gravissime. Sul posto sono arrivate tre ambulanze, l’auto medica, una pattuglia della Polstrada di Pizzighettone e una di Cremona e i vigili del fuoco di Cremona. Purtroppo gli sforzi per cercare di aiutare il tipografo sono risultati tutti vani e, dopo oltre mezz’ora di tentativi, non è rimasto altro che dichiarare la morte del cremasco. Un paio di settimane di prognosi invece per i conducenti degli altri due mezzi (un bresciano di 55 anni e un 47enne di Soresina) che sono stati trasportati all’ospedale di Cremona per i traumi subiti nel sinistro. La strada è stata interrotta per circa tre ore per permettere il recupero dei mezzi e i rilievi del terribile incidente. Sergio Trezzi era persona notissima in città: la sua tipografia, dove lavorava con la moglie, prima in via Verdi e poi nella sede di via Montello, vanta oltre 50 anni. Negli ultimi tempi era andato in pensione e aveva lasciato l’attività ai due figli, anche se era sempre presente in tipografia e dava una mano nelle commissioni e nel lavoro. Trezzi era anche un appassionato di bocce e in passato aveva rivestito il ruolo di presidente della bocciofila di Castelnuovo. A breve sarebbe diventato nuovamente nonno,  la passione che impiegava più volentieri negli ultimi tempi.