CREMA – Lavori al cimitero di Santa Maria: stop a barriere architettoniche e fari led

Il vialetto del cimitero di Santa Maria della Crioce, ora in ghiaia, che sarà sostituita da lastre di pietra

Iniziano oggi i lavori per la riqualificazione del cimitero di Santa Maria della Croce. Gli interventi di manutenzione, che dureranno due settimane, prevedono lo scavo lungo il vialetto centrale per la posa di una pavimentazione in lastre di pietra dello spessore di 3 centimetri, che sostituirà l’attuale ghiaia. Contestualmente al rifacimento del fondo, verrà installato un impianto di illuminazione con 15 faretti led.
Il costo sarà di circa 40 mila euro e il risultato sarà l’abbattimento di barriere architettoniche in un cimitero reso più bello e sicuro.
“La città a misura d’uomo, senza barriere, è un’opera immane”, commenta l’assessore ai Lavori pubblici, Fabio Bergamaschi. “Un lavoro necessariamente lungo, di prospettiva, che dovrà intervenire laddove in passato non è stata posta sufficiente attenzione alle difficoltà motorie delle persone. Il cimitero di Santa Maria è una di esse e le difficoltà segnalateci negli anni ci hanno consigliato di investire per la miglior fruibilità di un luogo sacro, frequentato in buona parte da popolazione anziana.”
“Partire dall’ascolto dei bisogni è la chiave per operare al servizio del bene comune – conclude – e continueremo a farlo anche grazie alla collaborazione con il Comitato Crema Zero Barriere e il prossimo Osservatorio delle Barriere Architettoniche.”