OSPEDALE. SERVIZIO MENSA: Lettera di Ablondi

L'Ospedale Maggiore di Crema

Pubblichiamo la lettera che il direttore generale dell’Ospedale Maggiore di Crema dott. Luigi Ablondi ha inviato ai suoi collaboratori riguardo al “servizio mensa”.

Gentile Collaboratore,

in riferimento alle vicende del servizio mensa e alle decisioni assunte dai Sindacati nella  giornata del 28 febbraio 2018, desidero rappresentarti l’attenzione che ho posto al                                           problema, la comprensione per il vantaggio che si sarebbe ottenuto, anche dal punto di                                           vista economico, e garantirti che mi sono fattivamente attivato per un esito positivo.

Sono pertanto amareggiato e dispiaciuto dopo aver lavorato insieme per dieci anni con dedizione, passione e tenacia portando la nostra Azienda ai vertici regionali. Ho sempre dato valore alla trasparenza, alla disponibilità, all’ascolto, assecondando e risolvendo quando possibile e motivando con accuratezza e sincerità quando non era possibile. Non ho coltivato dietrologie, né obiettivi diversi dal bene dell’Azienda e dei suoi operatori. Non ho venduto pere per mele. Ho allontanato e promosso Collaboratori                                           indipendentemente dal colore politico, basandomi esclusivamente sulle capacità.

Ho sicuramente fatto errori, ma anche cercato di porre rimedio. In questi anni mai nessun Operatore, e ripeto mai nessuno, mi ha rappresentato una propria necessità/difficoltà a usufruire del servizio mensa, così come qui organizzato fin dall’anno                                           1990. Chi me lo ha rappresentato lo ha fatto per conto altri e forse per interessi propri.

Atteso che il servizio mensa attuale è legittimo e che nulla c’entra con il D.M. 122/2017, ti invito qualora tu abbia difficoltà ad accedere al servizio a mandarmi una mail all’indirizzo direzione.generale@asst-crema.it, o a prendere direttamente appuntamento alla Segreteria (tel. 0373 280.500 – interno 2500). Sarò lieto di ascoltarti e di mettere in atto tutte le azioni necessarie per migliorare il tuo disagio.

Cordiali saluti.

Il Direttore   Generale
Dott. Luigi Ablondi