PALAZZO PIGNANO – Polemica nata da un post su Facebook

Palazzo Pignano post facebook
Quando un post con fotografia su ‘Facebook’ non è gradito, riporta cose inesatte e scatena la polemica. È accaduto Palazzo Pignano dove Comune, associazione Altea e Protezione civile hanno convocato una conferenza stampa, martedì in mattinata, per commentare quanto scritto dall’ex consigliere comunale ed ex membro della Consulta delle frazioni.

“TUTTI CONTRO LUPPO” POTREBBE INTITOLARSI LA VICENDA

Nel post dell’ex consigliere di qualche giorno fa si nota il mezzo Fiat Qubo della Protezione civile in sosta nello stallo riservato ai disabili in centro a Scannabue. “Protezione incivile” aveva commentato Luppo sotto la fotografia, commento che ha fatto arrabbiare le tre realtà che han convocato l’incontro con la stampa di martedì mattina.
“Nel frattempo il post è stato rimosso – hanno commentato il vicesindaco Virgilio Uberti e i due consiglieri Pietro Rossi e Rosa Nichetti, rispettivamente in capo ai Lavori pubblici e ai Servizi sociali – È stato offensivo contro le persone che si impegnano nella Protezione civile. Luppo ha sputato sentenze senza informarsi. Prima di uscire con certe trovate e ‘postare’ foto sui social chieda in Comune e s’informi. Il Fiat Qubo è attualmente in uso all’associazione Altea in quanto il Doblò della stessa è fermo per un guasto. La Protezione civile ha prestato il proprio mezzo!”. Dunque il parcheggio era stato occupato per il trasporto di persone con difficoltà.

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE NICHETTI

L’amministrazione comunale, però, è andata oltre chiedendosi il perché di un attacco del genere. “Luppo si guarda bene dal segnalare invece le auto dei privati che posteggiano nello stallo per gli anziani di Scannabue”, ha aggiunto l’assessore Nichetti.
Il Comune in passato ha aderito alla campagna di sensibilizzazione ‘Vuoi il mio posto? Prendi il mio handicap’, estesa a tutto il territorio nazionale. Cartelli in tal senso compaiono in Palazzo e frazioni.