Crema – Il “Gran concerto di carnevale” proposto dall’orchestra “Il Trillo”

Grande performance dell’Orchestra di Fiati “Il Trillo” di Crema, diretta dal M° Davide Pedrazzini, in occasione del tradizionale “Gran Concerto di Carnevale”, organizzato dal Comitato Carnevale Cremasco, con il Patrocinio della Regione Lombardia e del Comune di Crema. La rinomata formazione sabato 27 gennaio presso il Teatro S. Domenico di Crema, ha dato inizio ai festeggiamenti carnevaleschi, con l’allegria e la bravura che la contraddistingue, proponendo musica prestigiosa, armoniosa e frizzante, che ha invaso la bella cornice del teatro creando una fresca atmasfera di festa!

Serata davvero ben riuscita con grande soddisfazione del Presidente del Comitato Carnevale Cremasco Eugenio Pisati, tutti i volontari, del presidente del Trillo Paolo Patrini e il Direttore Artistico Denise Breessanelli.

Dopo brevi cenni storici, esposti dal dinamico ed eclettico presentatore Gianluca Savoldi, per l’occasione coadiuvato dall’intraprendente Davide Piasti, sulla ormai famosa Associazione “Il Trillo”, composta da professionisti tra i più conosciuti nell’ambito musicale, e che con successo si è esibita in prestigiose location, tra cui, il Teatro Amilcare Ponchielli di Cremona, il Teatro Giuseppe Verdi di Busseto, l’Auditorium Vescovile Giovanni XXIII di Bergamo – Città alta, l’Auditorium Tiziano Zalli di Lodi, Auditorium San Barnaba di Brescia e la Villa Reale di Monza, in occasione di EXPO Milano 2015, l’orchesta ha subito incantato il numeroso pubblico con La marcia del Gaget brillante inno del Carnevale Cremasco dedicato alla simpatica maschera della città, appositamente composta e diretta dal M° Davide Pedrazzini per l’occasione vestito da Gaget!

L’orchestra ha poi proseguito con musiche impegnative quali Il Treno dei divertimenti di Johann Strauss e la spumeggiante Sinfonia dall’opera La gazza ladra di Giachino Rossini. A seguire, un coinvolgente programma scelto in modo oculato: Sulle rive del Serio di Battista Pasquini con l’ arrangiamento di Davide Pedrazzini, omaggio al compositore cremasco “Batistù”. Presenti in sala, uniti nel rendere omaggio la moglie e il figlio. Scossa elettrica di Giacomo Puccini, Odd March, Aufder jagd (A caccia!) di Johann Strauss II, Granadadi Agustin Lara, Estudiantina di Emil Waldteufel, per concludere con Dance I – di Dimitri Shostakovich. Richiesta dunque a tutti gli orchestrali, una grande preparazione tecnica, alla quale hanno saputo abbinare simpatia e talento. Evidente il richiamo, sia musicale che gogliardico, al prestigioso concerto di Capodanno della Wiener Philharmoniker.Il pubblico delle grandi occasioni, ha apprezzato e riconosciuto la preparazione e la professionalità de “Il Trillo”, con lunghi ed intensi applausi per tutta la serata. Tradizionale è stata la simbolica consegna delle chiavi della città di Crema dal parte del sindaco Stefania Bonaldi, al presidente del Comitato Canevale Cremasco Eugenio Pisati. Il sindaco nel sottolineare l’importanza per la Città di Crema dell’evento carnevalesco, ha avuto parole di elogio per l’eccellenza musicale cremasca de“Il Trillo”, per la bravura dei musicisti, per la “bella musica” che sempre propone e per il ruolo sociale che svolgeda anni.

Non poteva mancare in una serata così “schioppettante” e ricca di sorprese, “l’irruzione” in sala, di un ospite di tutto rispetto… Adriano Celentano, che ha dialogato con l’orchestra e con il pubblico, attraverso alcune intramontabili canzoni.